La Padania 14 novembre Atripalda canile allagato Cicerale Cafasso domicilio sconosciuto

Continua…….. QUI SALERNO PROCESSO CICERALE GIUDICI E CC NON SANNO DOVE ABITA CAFASSO Uno su mille ce la fa.

14/nov/2010 12.22.05 Chiliamacisegua Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La Padania 14 novembre

Storie di ordinaria indifferenza e presa per i fondelli. I nostri fondelli, i loro, quelli di enti, sindaci e organi preposti alla tutela animale invece, godono di ottima salute e prosperità! 

Il viaggio odierno di Stefania Piazzo sottolinea quanto in Campania la civiltà, la legalità, il buon senso,  siano di là da venire applicati e quanto invece la facciano da padrone l’arroganza e l’impunità di certi tipini poco fini.

Buona lettura

Chiliamacisegua

www.chiliamacisegua.org

 

 

VIAGGIO NELL’ITALIA BESTIALE CINQUANTANOVESIMA PUNTATA A CURA DI STEFANIA PIAZZO

s.piazzo@lapadania.net;

(59 - continua)

 

QUI AVELLINO

ATRIPALDA, CANILE SOTT’ACQUA. TUTTI ZITTI PER ASL E SINDACO È OK

Non era la prima volta che avvisavano le autorità, inascoltati, dell’allagamento. Poi è arrivata una seconda ondata, infine una terza. Tre alluvioni, tre allagamenti, l’ultimo definitivo e intimativo: o si portavano via i cani altrimenti sarebbe stata una strage. Ci ha pensato il Comune? No. Il prefetto? No. La Regione? No. I volontari dell’Aipa di Atripalda, come al solito. Alle 4 e mezza della notte del 10 novembre scorso hanno tratto in salvo i cani intrappolati

nel canile.

Continua……..

 

QUI SALERNO

PROCESSO CICERALE GIUDICI E CC NON SANNO DOVE ABITA CAFASSO

 

Uno su mille ce la fa. Ma in Campania no. Ce la fa uno su seicento ad essere sterilizzato. Tuttavia la Campania ha altri numeri dell’eccellenza. Quando i carabinieri cercano Cafasso, due volte su due, non lo trovano. Ci riesce sempre però l’asl di Salerno. Partiamo allora proprio da qui, a ritroso, con due domande campane. La prima, appunto: perché non si riesce a notificare al proprietario del canile di Cicerale, Mauro Cafasso, l’avviso per comparire, da imputato, nel processo a suo carico per maltrattamento e altri reati contestati, per i quali persino il ministero della Salute si è costituito parte civile? Il primo giro è andato buco. Notifica non notificata. Secondo giro, buco pure quello per l’udienza che era stata fissata per il 25 ottobre scorso. L’imputato Mauro Cafasso non si sa dove abiti.

La seconda domanda campana. Ma quanto sterilizzano le asl?

Eccellenza Campania: 1 cane sterilizzato ogni 13mila abitanti

Continua…..

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl