Palermo - Dopo il servizio di Striscia la Notizia, diffidata da UDA ad entrare al canile municipale

16/nov/2010 14.32.38 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con grande sgomento riportiamo quando accaduto in questi giorni a Palermo a danno di una volontaria animalista che da anni soccorre nutre e cura, a proprie spese, animali vaganti in territorio e appartenenti al Sindaco e all\`Amministrazione comunale. Animali che senza il suo aiuto avrebbero vissuto di stenti o sarebbero già morti per strada dopo la re-immissione in territorio la legge 15/2000.

Accusata di aver \"eluso con uno stratagemma\" la portineria del canile municipale ed aver permesso l\`ingresso alle telecamera di Striscia, la volontaria in questione viene diffidata ad entrare al canile municipale sito in Piazzetta Tiro a Segno n°5 a Palermo, anche negli orari di regolare apertura al pubblico, se non previa autorizzazione della struttura Comunale.

Troviamo quanto accaduto un fatto gravissimo. Sembra proprio una mossa per togliersi dai piedi il \"volontario scomodo\" che da anni si batte per garantire e rivendicare i diritti degli animali ospiti! presso la struttura. La diffida è già in mano ai nostri legali.

Non ci fermeremo fino a quando non sarà revocata. E quanto accaduto non dovrà rimanere al buio. Tutti devono sapere quello che è successo dopo il servizio mandato in onda da Striscia. TUTTI.

E\` bene che si sappia in che modo è stata al momento \"sistemata la situazione\" dei pittbull e cioè trattando come la peggiore delle delinquenti una volontaria che ha semplicemente confermato una situazione di detenzione non idonea che potrebbe configurarsi nel reato di maltrattamento e che si perpetua da anni nonostante numerose proteste, reclami e segnalazioni anche da parte di utenti che, trovandosi al canile municipale per altri motivi, restavano sbigottiti di fronte alle condizioni dei pitbull ex-combattenti e di molti altri animali ospiti presso la struttura, segnalando il tutto anche alla nostra utenza telefonica.

Sembrerebbe che la detenzione dei pitbull al canile municpale, in que! lle condizioni, sia del tutto illegale e sottolineiamo ancora una volt a che, nonostante le immagini del video non lascino spazio all\`interpretazione, a pagarne le spese sono i volontari che battono i pugni e aprono la bocca di fronte a realtà come questa, nonostante le amministrazioni comunali cerchino in tutti i modi di far calare il buio e il silenzio sopra queste drammatiche situazioni.

Ditemi voi come si chiama tutto ciò...Noi un\`idea l\`abbiamo!


Vi invito a riguardare il video andato in onda su Striscia e a sostenere una volontaria che con grande amore e coraggio si dedica costantemente alla cura di poveri randagi invisibili ai più, invisibili soprattutto a chi dovrebbe prendersene cura per dovere!!!


Alessandra Musso
LIDA Palermo







Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl