LA PADANIA 27 MARZO RANDAGI D’AU TORE

LA PADANIA 27 MARZO RANDAGI D'AUTORE VIAGGIO NELL'ITALIA BESTIALE SETTANTASETTESIMA PUNTATA A cura di Stefania Piazzo RANDAGI D'AUTORE La Provincia di Milano, mostra su un reato Marco Fornari, Claudia Ciotti e Massimo Turci.

26/mar/2011 19.28.39 Chiliamacisegua Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

LA PADANIA 27 MARZO RANDAGI D’AUTORE

VIAGGIO NELL’ITALIA BESTIALE  SETTANTASETTESIMA PUNTATA

A cura di Stefania Piazzo

RANDAGI D’AUTORE

clip_image002

La Provincia di Milano, mostra su un reato

clip_image004

Marco Fornari, Claudia Ciotti e Massimo Turci. La mostra è aperta fino al 3 aprile a Palazzo Isimbardi, corso Monforte 35. Ingresso libero, 10-18

 

clip_image006

Mostra a Palazzo Isimbardi con Chiliamacisegua e Plf reduci dalla Victor staffetta. Lo Stato sul territorio non aspetta leggi per avere “competenze”. Come la Provincia di Perugia

 

 

Uno stralcio dell’articolo di Stefania Piazzo

 “…….La Provincia di Milano e la sua responsabile dell’Ufficio diritti per gli animali, Claudia Ciotti, hanno fatto centro patrocinando “Randagi d’autore”, idea di Marco Fornari, responsabile di Plf, in un evento che per Palazzo Isimbardi segna una pietra miliare utile per chi, nel Paese, dentro le istituzioni, ha aperto il varco del rispetto e dell’educazione alla cultura della relazione uomo-essere senziente. Una strada aperta da anni da un’altra istituzione come la Provincia di Perugia, che, su input del suo vicepresidente Aviano Rossi, investe in informazione e diffusione della cultura del benessere animale con straordinari risultati di servizio, con lo Sportello 4 Zampe e mediatici come sta accadendo in queste settimane in un ciclo di 12 puntate nel programma “Mia, il mondo degli animali” ideata da Pianeta Umbria in diretta su Umbria Tv il venerdì sera dalle 20 e 30 alle 22,00, al quale ha inviato un videomessaggio anche il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, con la quale sono previsti altri interventi sui temi delle ordinanze e della legislazione animale.

………………………..

Intanto cani, gatti, dipinti stravaganti, poesie, in mostra nel Palazzo severo della Provincia “svelenano” la Milano bestiale che corre e la riumanizzano “reimbestialendola” con pitture d’autore. E poesie come “Il cane e la nuvola”, omaggio di Rosita Cecchetelli all’evento.

Non importa il valore delle opere sul mercato, «senza nulla togliere agli altri - diceva ieri Claudia Ciotti, ricordando alcune firme - vorrei citare Beatrice Fineschi che oltre alle personali in Italia e Miami, Tokyo e Amsterdam ha avuto riconoscimenti internazionali...».

……………………………………………………

Ora, però, è il titolo che ci deve far riflettere. “Randagi d’autore”. Perché l’evento, per il quale capogruppo del Pdl milanese, Massimo Turci, ha tagliato il nastro, è stato realizzato dalle braccia operative dell’associazionismo nazionale come Chiliamacisegua, con la presenza del vicepresidente, Rosanna Marani, e Pelosi Liberation Front, con il suo responsabile Marco Fornari e l’inseparabile Cristina Mansutti, reduci da un’altra straordinaria operazione patrocinata dalla Provincia di Milano. Stiamo parlando della Victor Staffetta alla sua quinta edizione, che ha raggiunto un risultato da record: 25 tonnellate di cibo per i cani e i gatti della Campania, raccolti partendo da Milano e scendendo verso Sud con numerose tappe della generosità.

La Provincia non ha compiti diretti di responsabilità sul benessere animale. Ma questo che conta? In questo Paese chi deve fare non fa, chi non deve fa.

Non è “l’’esercizio della solitudine intenzionale”, l’essere soli a fare qualcosa. La società civile sostituisce lo Stato dove è assente e altri pezzi di Stato, senza aspettare che lo dica la legge, fanno ciò che chiede la solitudine non emancipata dei randagi, figli dei sindaci inadempienti, dei Comuni e delle asl scellerate che non sterilizzano, che non catturano, che non microchippano, che incanalano dentro strutture private il frutto del reato.

 Perché la mostra di Milano, che lo si voglia o no, dipinge una notizia di reato.

Anche quello d’autore, ma senza l’onore di mostre e inaugurazioni. In quel caso, solo mostruosità e mostri umani.

s.piazzo@lapadania.net;

(77 - continua)

 

 

Link di riferimento

Randagi d’Autore

http://www.chiliamacisegua.org/2011/03/26/inaugurata-la-mostra-randagi-d%E2%80%99autor/

 

Victor Staffetta

http://www.chiliamacisegua.org/2011/03/08/victor-staffetta-d%E2%80%99amore-e-solidarieta/

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl