Venezia - Geremia, il cane ucciso con le forbici

25/apr/2011 18.16.55 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Una brutta storia di animali proviene da Venezia dove ieri Geremia, un cane maltese (simile a quello della foto), è stato barbaramente ucciso da un paio di forbici durante una lite furibonda tra due immigrati. Tra i due stranieri la discussione si è fatta particolarmente accesa, e sono stati tirate fuori un paio di forbici che, durante la colluttazione, sono accidentalmente finite addosso al cane il quale ne è stato trafitto a morte. Il tutto sotto gli occhi impotenti della proprietaria del cagnolino, che ha avuto la sventurata idea di recarsi a passeggio con Geremia in quel frangente. Davvero una terribile Pasqua 2011 per lei.

Cristina Romieri, animalista dell’Associazione Vegetariani Italiani, ha spiegato come padrona e cane maltese stessero facendo un giretto come da consuetudine. Sventura ha voluto che i due si trovassero nei pressi di due cittadini stranieri, residenti nella zona, in un momento di lite. La Romieri ha poi spiegato come i due extracomunitari: “Ad! un certo momento si sono messi a correre e a lanciarsi addosso anche una forbice, che purtroppo è andata a conficcarsi nel corpo del cagnolino, il quale ha ricevuto anche una pedata, visto che il veterinario che ha constatato la morte di Geremia ha riscontrato pure la frattura della mandibola“.

Continuano gli animalisti: “E’ stato un agnello sacrificale, giusto a proposito di Pasqua, di una violenza che poteva ferire e uccidere qualcun altro, compresa la sua proprietaria ancora sconvolta per la sua orribile fine“. La donna, padrona del povero Geremia, ha annunciato che domani sporgerà denuncia per l’accaduto.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl