Uno dei nostri peggiori nemici è il possesso

Leggendo i commenti nei blog che parlano della talpa, ho avuto la conferma che siamo ancora troppo concentrati su noi stessi e ci limitiamo a guardare le azioni degli altri, compresi gli animali, senza valutarne i motivi.

07/feb/2012 13.45.36 Lota Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Leggendo i commenti nei blog che parlano della talpa, ho avuto la conferma che siamo ancora troppo concentrati su noi stessi e ci limitiamo a guardare le azioni degli altri, compresi gli animali, senza valutarne i motivi. Le talpe non scavano nel nostro giardino per arricchirsi ma per cercare cibo, quindi per sopravvivenza. Chi ha detto che il giardino è mio e non delle talpe? forse l’ha detto Dio? ecco qual’è secondo me la nostra peggior malattia: il possesso.

Le talpe sono animali particolarissimi, hanno occhi molto piccoli e vista scarsa, ma solamente poche sono totalmente cieche. Hanno vibrisse sul musetto, sulle zampe e sulla coda e fanno affidamento soprattutto sul loro senso del tatto. Si nutrono di lombrichi e larve di insetto, sono attive giorno e notte e di solito vengono in superficie solo quando cala l’oscurità.  Pare siano animali solitari, solo alcune specie infatti costruiscono gallerie per uno o più individui, ad esempio la talpa dal muso stellato.

Fra i tanti siti che danno consigli su come eliminare le talpe, ho trovato finalmente un blog che sostiene, al contrario, che “le talpe non vanno eliminate ma allontanate“, esponendo argomentazioni che mi trovano completamente d’accordo, come la seguente:

“Continuo a vedere richieste su come distruggere le talpe. Faccio innanzitutto i miei complimenti a chi digita l’argomento in questi termini: distruggere potremmo usarlo in maniera migliore per una macchina o un oggetto. Non vi pare?“

Per approfondire: Animal Vibe

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl