Milano - Don Mazzi: Basta dare soldi a cani e gatti

12/apr/2012 14.17.09 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Egregio Don Mazzi,

l\`abbiamo sempre stimata per quello che fa e per la persona che è, ma da oggi la nostra stima è uguale a zero.
Non pensavamo che una persona così sensibile e attenta ai più deboli ed emarginati potesse dire delle cose così assurde.
Certo, non è il primo e non sarà l\`ultimo al servizio della Chiesa a pronunciarsi in modo crudele e indifferente verso gli animali, ma noi la pensavamo diverso!

La Chiesa non è certo famosa per insegnare ad amare gli animali, anzi...
Ma lei San Francesco sa chi è? Sa cosa prodigava? Ma Dio quando ha creato l\`uomo e la donna, ha creato ANCHE gli ANIMALI! Forse per maltrattarli, forse per non dar loro alcuna cura, forse per abbandonarli al loro destino? Allora perchè Noè non li ha fatti annegare durante il Diluvio Universale? Lo chiediamo a Dio?
Quando la Bibbia parla di rispetto, parla per TUTTE le forme di essere vivente, non solo dell\`uomo.

Lei ha scelto di aiutare ragazzi in diffi! coltà ed è una cosa che le fa molto onore. Altri hanno scelto invece di aiutare anziani, barboni o disabili. Altri hanno scelto di aiutare la natura. Altri hanno invece scelto di aiutare gli ANIMALI.

Ognuna di queste persone o associazioni aiuta un essere vivente a prescindere che abbia 2 o 4 zampe in quanto figlio di Dio che merita rispetto, compassione, pietà e amore.
L\`indifferenza non dovrebbe essere riservata a nessuno, tantomeno ad un animale che ti dona amore, che non ti volterà mai le spalle, che non ti deluderà, che non ti tradirà e di certo non ti torturerà come i cosiddetti esseri umano fanno con i propri simili.

Comunque, Don Mazzi, aiutare gli animali non significa essere indifferente alle problematiche sociali. Una cosa non esclude l\`altra.

Chi sa amare un animale ha un cuore nobile e sensibile e non potrà mai voltare le spalle al suo prossimo, cosa di cui noi umani siamo molto capaci.

Noi pensiamo che l\`indifferenza,! l\`insensibilità non facciano distinzioni e non debbano esistere e no n ci debbano essere paragoni assurdi nel donare amore perchè di amore si tratta.

Lei sta lanciando messaggi molto brutti e pericolosi in una società già malata di sadismo e crudeltà dove già da giovani i ragazzi si divertono a giocare a torturare dei poveri animali o ad ammazzare genitori e fratelli.
Non ci sembra il caso di accanirsi su degli indifesi che se abbandonati, e quindi affamati e in strada, non è certo per loro volere, ma per la superficialità, per la disumanità e pochi valori che hanno gli uomini.

Don Mazzi, concludendo le diciamo di fare il proprio lavoro degno di stima, ma lasci fare a chi ama gli animali il proprio lavoro con altrettanto onore, e stia certo che fino a che daremo da mangiare e ci occuperemo di cani, gatti e animali in genere, non andremo in giro ad ammazzare esseri viventi!


Cordialmente

Luca Radici e Silva Sabrina
Associazione AmiciCani







Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl