Comunicato LAV. ROGO IN CANILE-ALLEVAMENTO NEL BARESE, MORTI PIU' DI 25 CANI. SOS DELLA LAV PER SALVARE I SOPRAVVISSUTI.

Allegati

26/giu/2007 13.22.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Comunicato stampa LAV 26 giugno 2007

 

ROGO INCANILE-ALLEVAMENTO ABUSIVO A TORRE A MARE (BARI) CON PIU’ DI 200 CANI:MORTI PIU’ DI 25 CANI, EMERGENZA PER I SOPRAVVISSUTI SOCCORSI DAIVOLONTARI LAV DI BARI E LEGA DEL CANE.

LA LAVLANCIA UN SOS PER GARANTIRE CUREE SISTEMAZIONE AI CANI SOPRAVVISSUTI. SITUAZIONE RACCAPRICCIANTE, SIVALUTERANNO LE OPPORTUNE AZIONI LEGALI.

 

Più di 25 cani morti, 50cani messi in salvo dalla Asl e 60 dai volontari LAV di Bari e della Lega delCane, intervenuti prontamente sul posto ieri e oggi, mentre per altri 100 canicirca si cerca una sistemazione, per il momento provvisoria, e per tutti cureadeguate: è il primo drammatico bilancio - che solo nelle prossime ore potràessere più preciso perché i soccorsi sono ancora in corso - dell’incendioscoppiato ieri, per cause da accertare, in una struttura adibita, sembrerebbeabusivamente, a canile, pensione, allevamento e vendita di cani a Torre a Mare(Bari), che conteneva probabilmente più di 200 cani.

 

La LAV diffonde le primefotografie scattate sul posto e lancia un SOSper trovare ai cani sopravvissuti una nuova sistemazione, per il momentoprovvisoria in attesa che siano accertate eventuali responsabilità o omissioni,e garantire loro tutte le cure sanitarie necessarie: l’appello è rivoltoin particolare alle famiglie del posto e della Puglia ma anche di altre città eche trascorreranno le vacanze estive nelle vicinanze. Coloro che sono certi di poter offrire un aiutoconcreto ad almeno uno dei cani sopravvissuti, ovvero cure sanitarie, cibo e/ouna ospitalità per il momento temporanea, può mettersi in contatto con la LAVdi Bari (tel. 080.5560618 - 348.0618270)oppure con la locale Lega del Cane (tel. 340.9119789).

 

“Sitratta di una emergenza nell’emergenza, un incendio scoppiato proprio inuna struttura che risulterebbe abusiva e sovraffollata: in questo momento lapriorità è salvare la vita ai cani sopravvissuti e cercare di garantirgli unfuturo sereno favorendone, se e appena sarà possibile, l’adozione - dichiara Elisa D’Alessio, responsabile nazionaleLAV settore randagismo - Sotto l’aspetto legale non lasceremonulla di intentato e il nostro Ufficio Legale valuterà ogni azione opportuna.Quella dei canili abusivi, delle strutture inadeguate sotto il profilostrutturale e igienico-sanitario, spesso sovraffollate finoall’inverosimile e a volte anche adibite ad allevamenti per la vendita dianimali o a pensioni senza neppure garantire il rispetto di minimi standard, èuna vera e propria piaga nazionale, che deve essere combattuta prima di tuttodalle amministrazioni locali ma anche dai cittadini i quali possono segnalarequeste irregolarità al numero LAV “SOS canili-lager” 848.588544oppure consultare www.nolager.com”.

 

“Lascena alla quale hanno assistito i nostri volontari è raccapricciante: hanno trovatocani ammassati in recinti, alcuni legati a pedane di legno, melma di fecidappertutto, carne cruda come cibo buttata sul terreno, cani malati dileishmaniosi, senza pelo, alcuni ciechi, cuccioli in gabbie per conigli - prosegue Elisa D’Alessio - Se, comesembrerebbe, tali condizioni erano note da tempo a Sindaco, ASL, Assessoreall'Ambiente con delega alla Tutela degli Animali, al responsabiledell’Ufficio Diritti Animali e alla Polizia Municipale, sarà necessarioaccertare ogni eventuale responsabilità. Un sentito ringraziamento va aivolontari che, tra mille difficoltà, stanno prestando soccorso ai cani e aquanti potranno aiutare concretamente questi animali”.

 

ALLEGATE FOTOGRAFIE DEI CANI SOCCORSI (FOTO LAV)

 

26.6.2007

Ufficio stampa LAV064461325 - www.lav.it

Lega Anti Vivisezione - SedeTerritoriale di Bari e prov. tel/fax:080/5560618 ; cell: 348/0618270 - email: lavbari@yahoo.it ; sito: www.lavbari.it

c/c postale n° 61214748

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl