Comunicato LAV. ZOO SEQUESTRATO DAL NIRDA/CFS (GROSSETO). LAV CHIEDE A MINISTRO INCHIESTA SU ZOO E MODIFICA NORMATIVA

03/ago/2007 18.49.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Comunicato stampa LAV 3.8.2007

 

ZOOSEQUESTRATO A RISPESCIA (GROSSETO) DAL NIRDA/CFS.

LA LAVAL MINISTRO PERCORARO SCANIO: NECESSARIA UN’INCHIESTA SUGLI ZOO E LAMODIFICA DELLE NORMATIVA DEMOLITA DA MATTEOLI

 

Con una nuova brillanteoperazione, il Nucleo Investigativo Reati in Danno agli Animali (NIRDA) delCorpo Forestale dello Stato oggi ha sequestrato, per il reato dimaltrattamento, circa 250 animali (pappagalli, daini,caprioli, volpi, istrici, animali da cortile, gru, puzzole, furetti, cincillà,tartarughe) di un notissimo Zoo privato in località Rispescia(Grosseto), attivo da circa 50 anni ma privo di autorizzazioni.

 

Ai controlli ha partecipatoCiro Troiano, responsabile nazionale guardie zoofile della LAV: “Chiediamo al Ministro dell’AmbientePecoraro Scanio una sua inchiesta sulle condizioni di detenzione degli animalinegli zoo d’Italia e l’urgente modifica della normativa in materiache, demolita dal suo predecessore Matteoli, ha permesso che strutture delgenere sopravvivessero”.

 

3 agosto 2007

Ufficio stampa LAV06.4461325 - 339.1742586 www.lav.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl