Comunicato LAV. DISNEYLAND CRUDELE CON PAPERINO, BASTA CON IL FOIE GRAS NEI MENU DEL PARCO DIVERTIMENTI. LAV LANCIA IN ITALIA UNA CAMPAGNA EUROPEA. APPELLO PER UN NATALE SENZA CRUDELTA'.

17/dic/2007 11.30.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Comunicato stampa LAV

 

DISNEYLAND CRUDELE CON PAPERINO E SUOCUGINO CICCIO! BASTA CON IL FOIE GRAS NEI MENU DEL PARCO DIVERTIMENTI.

LAV LANCIA IN ITALIA UNA CAMPAGNAEUROPEA. APPELLO PER UN NATALE SENZA CRUDELTA’

 

Da oggi decine dimigliaia di persone inizieranno a protestare contro i menu a base di foie gras,serviti a Disneyland Parigi. Utilizzando uno speciale cartone animato in stileDisney, disponibile su www.kandaz.com/eurodisney_final_small.movla LAV chiede di firmare una petizione pubblicata sul sito http://www.wakkerdier.nl/foiegras/protesteer.phpdell’associazione olandese Stichting Wakker Dier, oggi lanciatacontemporaneamente anche in Francia, Gran Bretagna, Danimarca, Belgio eIsraele.

 

E’ incredibile,infatti, che proprio un’azienda che ha in anatre come Paperino e ochecome suo cugino Ciccio, le star del parco divertimenti, poi li serva sottoforma di foie gras nei suoi ristoranti.

E propriodall’Italia, che ha vietato dal marzo scorso la crudele praticadell’ingozzamento forzato di anatre e oche, così come altri Paesi, adesempio Polonia e Israele, può venire più forte la protesta in Francia, il piùgrande produttore di foie gras, seguito da Belgio, Bulgaria e Ungheria.

 

Il foie grasè il prodotto della statosi epatica, una patologia indotta negli animali: iltrattamento dura dalle due alle quattro settimane durante le quali vienesparata direttamente nel gozzo degli animali, dalle tre alle otto volte algiorno, una palla di mais cotto e salato del peso di circa 400/500 grammi (comese una persona del peso di 80 Kg fosse costretta a mangiare 20 Kg di spaghettial giorno). Una prova di questa tortura è stata effettuata in una tv olandesesu un volontario, il dj Giel Beelen  http://nl.youtube.com/watch?v=-On_rOdfkRo&feature=related.L’ingozzamento viene praticato attraverso un tubo metallico di circa 28centimetri che viene infilato nella gola causando, tra l'altro, lesioni efratture del collo e lesioni del gozzo con conseguenti infezioni, soffocamenti.

 

La LAV chiedeagli italiani di non acquistare fegato d’oca o d’anatra, proprionel periodo natalizio si riscontra la massima vendita di questi prodotti, e dipreferire menu senza crudeltà.

 

17 dicembre 2007

Ufficio stampa LAV064461325 – 3391742586 www.lav.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl