Comunicato LAV. "CANI PERICOLOSI", SCADE OGGI ORDINANZA MINISTERIALE. LAV: PREVENZIONE E REPRESSIONE DEI PROPRIETARI, NON DEI CANI. MINISTRO RISPETTI RISOLUZIONE APPROVATA DA CAMERA

14/gen/2008 07.10.00 LAV - Ufficio Stampa nazionale Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Comunicato stampa LAV 14 gennaio 2008

 

“CANI PERICOLOSI”, SCADE OGGI ORDINANZAMINISTERIALE

LAV: PREVENZIONE E REPRESSIONE DEI PROPRIETARIIRRESPONSABILI, NON DEI QUATTROZAMPE.  MINISTRO TURCO RISPETTI RISOLUZIONEAPPROVATA DALLA CAMERA

 

Scadeoggi l’Ordinanza del Ministro Livia Turco sui “canipericolosi”, che riprendeva, seppur con alcune modifiche, le treprecedenti ordinanze emesse negli anni passati, sull’onda di unamplificato allarme aggressioni.

 

Inattesa del pluriannunciato ma mai presentato Disegno di Legge del Governo inmateria, la LAV denuncia il vuoto legislativo creatosi nuovamente fra un atto el’altro, frutto della scarsa attenzione dedicata dal Ministero dellaSalute all’argomento, come testimonia l’unica riunione, svoltasidiversi mesi fa, del gruppo di lavoro sull’argomento insediato dalDipartimento della Sanità Veterinaria.

 

LaLAV chiede, quindi, che tutti i prossimi atti del Ministero in meritorispettino la Risoluzione approvata all’unanimità dalla CommissioneAffari Sociali della Camera il 10 ottobre scorso su proposta di ventitredeputati di tutti i gruppi.

 

Gliundici punti della Risoluzione prevedono un cambiamento d’impostazionedelle Ordinanze fin qui emanate dai diversi Governi, fin dalla prima Ordinanzaemessa nel 2003, dall’allora Ministro Sirchia.

Fondamentalenel nuovo testo il superamento delcriterio delle razze nell’individuazione dei cani aggressivi e, allostesso tempo, la ricerca di una soluzione stabile e non d’emergenza, comequella delle ordinanze fin qui emanate ricercando criteri oggettivinell’individuazione del cane pericoloso.

 

Necessari, inoltre il divieto di qualsiasi esibizione, gara,addestramento intesi a esaltare la naturale aggressività o potenzialepericolosità di cani; la definizione della dovuta e certa responsabilità delproprietario e/o del detentore del cane in riferimento, in primis, a principi quali la sceltadella tipologia del cane, l’educazione data al cane e la sua mancatasottoposizione ad un intervento correttivo o terapeutico qualora abbiapresentato le manifestazioni di un comportamento alterato rispetto a quellosocialmente accettabile nel contesto in cui dovrà vivere; la conferma, come dapremessa della mini-Ordinanza del 28 marzo 2007, il divieto di taglio di code eorecchie ai cani per fini estetici nonché la detenzione, la vendita el’uso di collari o altri dispositivi elettrici.

 

14 gennaio 2008

Ufficio Stampa LAV 06.4461325 –329.0398535                 

www.lav.it

 

 

Gli undici punti della Risoluzione approvata allaCamera il 10 ottobre 2007:

1) definire la responsabilità del proprietario e/o del detentoredel cane in riferimento, in primis,a principi quali: la scelta della tipologia del cane, l’educazione \dataal cane e la sua mancata sottoposizione ad un intervento correttivo oterapeutico qualora abbia presentato le manifestazioni di un comportamentoalterato rispetto a quello socialmente accettabile nel contesto dove vivrà;

2) le aziende sanitarie locali distinguano, nel caso dimorsicatura, tra morsicature avvenute come parte del normale repertoriocomportamentale della specie canina giustificabile in un determinato contestosenza lesioni gravi e morsicature frutto di una alterazione del normalecomportamento nel contesto specifico con lesioni gravi o con il rischio difuture lesioni gravi;

3) graduare la responsabilità del proprietario e/o del detentorein considerazione del fatto che la persona è il primo acquisitoredell’animale, o se ne è entrato in possesso successivamente per motiviassistenziali o di rieducazione comportamentale;

4) diffondere un’adeguata informazione tra coloro che siaccingono ad acquisire a qualunque titolo un cane circa le caratteristichedell’animale, tra le quali: il benessere, la salute, l’educazione,la prevenzione dei problemi comportamentali, le esigenze di vita, le normativein vigore e gli altri fattori da tenere in conto per una scelta consapevole inconsiderazione anche dell’ambiente in cui il cane sarà inserito;

5) superare il criterio delle razze nell’individuazione deicani aggressivi e, allo stesso tempo, ricercare una soluzione stabile e nond’emergenza, come quella delle ordinanze fin qui emanate ricercandocriteri oggettivi nell’individuazione del cane pericoloso;

6) individuare le professionalità in grado di affrontare unintervento correttivo terapeutico di medicina comportamentale;

7) confermare, come da premessa dell’Ordinanza del 28 marzo2007, il divieto di taglio di code e orecchie ai cani per fini estetici nonchéla detenzione, la vendita e l’uso di collari o altri dispositivielettrici;

8) affermare l’esclusività della competenza del Ministerodella Salute sulla materia a tutela della salute pubblica e per il benesseredegli animali;

9) vietare qualsiasi esibizione, gara, addestramento intesi aesaltare la naturale aggressività o potenziale pericolosità di cani;

10) ristabilire il reato previsto, prima della modifiche apportatedall’articolo 33 della legge di depenalizzazione del 24 novembre 1981, n.689, nei casi di contravvenzione ex articolo 672 del Codice penale (rubricato:“Omissione di custodia e malgoverno di animali”), confermando lemisure previste dal Regolamento di Polizia Veterinaria contenuto nel DPR 8febbraio 1954, n. 320;

11) promuovere un accurato monitoraggio in merito al fenomeno delrandagismo, della gestione dei canili e degli allevamenti con particolareattenzione all'applicazione della normativa nazionale in ambito locale.

Ideputati firmatari della Risoluzione approvata alla Camera il 10 ottobre 2007: Donatella Poretti (LaRosa nel Pugno), Claudio Azzolini (Forza Italia), Franca Chiaromonte(Ulivo),Gianni Mancuso (Alleanza Nazionale),Bruno Mellano (La Rosa nel Pugno),Angelo Alessandri (Lega Nord), Gioacchino Alfano (Forza Italia), EmerenzioBarbieri (Udc), Marco Boato (Verdi), Luigi Cancrini (Comunisti Italiani),Fiorella Ceccacci (Forza Italia), Salvatore Cicu (Forza Italia), GraziaFrancescato (Verdi), Pasqualino Giuditta (Udeur), Giorgio Lainati (ForzaItalia), Chiara Moroni (Forza Italia), Tommaso Pellegrino (Verdi), DarioRivolta (Forza Italia), Emanuele Sanna (Ulivo), Giuseppe Trepiccione (Verdi),Luana Zanella (Verdi), Hans Widman (Misto/SVP).

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl