Il muso delle Peugeot? Serve a salvare gli animali!

\"Con grande stupore - racconta Picca - ha poi notato che il cane non era morto nonostante avesse sfondato la mascherina della targa incastrandosi nel motore\".

12/nov/2008 15.36.42 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ha dell\`incredibile il racconto di Marilisa Picca, veterinaria barese. La dottoressa, che è l\`autrice di questo scatto, racconta di essersi trovata venerdì sera di fronte a questa situazione: un cucciolo di circa un anno finito sotto la macchina di un automobilista che percorreva la statale 16 vicino Mola di Bari. Convinto di averlo ucciso, il conducente ha preferito giungere a Mola prima di controllare i danni subiti dalla macchina. \"Con grande stupore - racconta Picca - ha poi notato che il cane non era morto nonostante avesse sfondato la mascherina della targa incastrandosi nel motore\". Due i meccanici intervenuti per tirarlo fuori ma all’ultimo momento il cucciolo si è disincastrato ed è uscito fuori da solo, per poi crollare a terra stremato. “Se non lo avessi visto con i miei occhi non ci avrei creduto”, racconta la dottoressa che subito dopo l’incidente lo ha curato nel suo ambulatorio veterinario. Adesso il cucciolo si trova nel canile di Mola. La cooperativa che! lo gestisce sta provvedendo a farlo operare alla zampa fratturata. “Ma poi – fa notare Marilisa Picca – bisognerà trovargli un padrone e una casa”. Così la storia avrebbe davvero un lieto fine... Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl