Roma - Gregge da un centinaio di pecore sbranato da un branco di cani randagi alle porte di Roma. Sospetti anche sui lupi

A denunciarlo è la Coldiretti e il fatto è avvenuto a Tragliatella, provocando il panico tra gli animali sopravvissuti con un crollo della produzione di latte destinato al pecorino.

17/nov/2008 18.05.16 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Un gregge da un centinaio di pecore è stato sbranato nelle campagne della capitale da un branco di cani selvatici o forse addirittura lupi. A denunciarlo è la Coldiretti e il fatto è avvenuto a Tragliatella, provocando il panico tra gli animali sopravvissuti con un crollo della produzione di latte destinato al pecorino. La paura si è diffusa tra i pastori delle zone circostanti e tra i residenti. Dal punto di vista economico, il problema degli animali selvatici, spiega Coldiretti, \"è ormai divenuto una vera e propria emergenza su tutto il territorio nazionale con 70 milioni di euro di danni stimati all\`anno\".





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl