Recanati: Canile, in aumento le adozioni

19/nov/2008 10.48.45 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Netto incremento delle adozioni nel canile comunale di Montefiore. Negli ultimi mesi sono stati circa trenta i cani, sia cuccioli che animali adulti, ad aver lasciato la struttura perché hanno trovato una famiglia che li ha accolti.
Il risultato è che la popolazione del canile è scesa dai novanta agli attuali 65 animali. Il canale delle adozioni è molto attivo sia grazie alla disponibilità dei responsabili della cooperativa Koinonia, che gestisce per conto del Comune il canile, sia grazie ad iniziative di pubblicità. Il canile spalanca le porte ai visitatori che vogliano valutare l’idea di prendere con sé un cucciolo non solo nei normali orari di apertura ma anche su appuntamento. Un’opportunità, questa, che ha portato ad un sensibile incremento delle visite. Inoltre grazie alla collaborazione di volontari e amanti degli animali si è intensificato il passaparola ma si sono concretizzate anche forme più efficaci di informazione.


Sono state diverse, infatti, ! le inserzioni su quotidiani e pubblicazioni varie che hanno portato a finalizzare adozioni anche fuori del territorio comunale, con cani che vivono ora in famiglie di tutta la regione, da Osimo a Cupra Marittima.


L’Amministrazione comunale non può che esprimere soddisfazione per l’andamento del canile e per la gestione attenta e rigorosa della cooperativa Koinonia. D’altra parte il Comune continua ad investire sull’attenzione agli animali, come dimostrano anche gli interventi realizzati proprio nel canile negli ultimi tempi. Nella scorsa estate, ad esempio, è stato realizzato uno sgambatoio dove vengono lasciati i cani durante le operazioni di pulizia dei box e in altri momenti della giornata. Ogni singolo cane, tutti i giorni, esce dai box e oltre il 25 per cento degli animali, quelli cioè più tranquilli e facili da gestire, viene lasciato libero all’interno della struttura e può scorrazzare nell’ettaro di terra recintato. Inoltre, grazie alla realizzazione, ! di recente, di due nuove aree “protette” i cani possono essere lasciat i in gruppi di dieci, dodici per familiarizzare fra di loro prima di essere assegnati nei vari box, che ospitano quattro animali.


Il canile di Montefiore è circondato da un parco di oltre otto ettari dove negli ultimi cinque anni sono stati piantati oltre mille alberi. Anzi, per la precisione 1.086: il numero dei nuovi nati dal 14 agosto del 2002 al 31 maggio scorso, quando c’è stata l’ultima manifestazione di “Ti affido un albero” che ha fatto crescere il verde intorno al canile ma anche la sensibilità ambientalista in tanti bambini che possono andare a vedere l’albero contrassegnato con il proprio nome che diventa grande insieme con loro.






Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl