Viterbo - Sbranato un antro cane

23/nov/2008 11.53.58 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
“Adesso basta! Va fermata la strage al canile comunale di Bagnaia! Qualcuno deve fare qualcosa!”. A lanciare l\`ennesimo grido di allarme è ancora una volta Elvia Viglino, dell\`associazione “Amici Animali”.


“Chiediamo - afferma - che le persone che hanno amore e rispetto per gli animali, si mobilitino. Chiedano per quale ragione Comune, Asl e gli organi competenti, a cui spetta la tutela di questi animali, restino indifferenti di fronte a una strage così crudele.

Una strage che forse non si è mai verificata in nessun canile d’Italia, ma soltanto a Viterbo. Come mai non viene fatto nulla per fermare la strage di animali al canile comunale di Bagnaia?”.

Un ultimo episodio ha fatto scattare la protesta della Viglino.


“Anche ieri mattina, 21 novembre, un altro cane è morto sbranato… a causa di un ennesimo cancello divelto – racconta -. Tanti, troppi cani, del canile comunale di Bagnaia, vengono avvelenati con fosfuro di zinco o con ! metaldeide (fanno fede i referti dell’istituto zooprofilattico).

Oppure vengono, volontariamente, fatti sbranare a causa di cancelli aperti o divelti. Cancelli che ogni giorno vengono accuratamente chiusi e controllati dal personale del canile.

Ci auguriamo che le istituzioni competenti intervengano immediatamente per far luce su questa terribile strage di cani in modo che cessi per sempre”.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl