Varese - Il tribunale ha deciso: i cani di Gornate verranno messi all'asta

Varese - Il tribunale ha deciso: i cani di Gornate verranno messi all'asta Gornate Olona - La data non è ancora certa, ma dovrebbe essere prima di Natale, tra il 20 e il 23 dicembre.

11/dic/2008 13.16.03 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Gornate Olona - La data non è ancora certa, ma dovrebbe essere prima di Natale, tra il 20 e il 23 dicembre. Da stabilire anche la base d\`asta, che si dovrebbe aggirare sui 100 euro per cane.
Ci sono nuovi sviluppi nel \"caso\" degli animali ospitati nel canile di Gornate Olona, sequestrato dai Nas di Milano lo scorso 4 dicembre. Il tribunale di Varese ha infatti deciso che 107 dei 144 cani sequestrati dovranno essere messi all\`asta tra sabato 20 dicembre e martedì 23 dicembre, comunque prima di Natale, presso il canile di Gornate Olona (ancora oggi posto sotto sequestro).
I coniugi che gestivano l’allevamento sono stati segnalati all’autorità giudiziaria varesina per maltrattamento di animali, esercizio abusivo della professione di medico veterinario, truffa e frode in commercio, falsità in certificati sanitari e di iscrizione all\`anagrafe canina, e importazione illegale di animali da Ungheria e Slovenia. Gli animali, vittime di abusi e maltrattamenti, potranno c! osì trovare una prima sistemazione: le spese di mantenimento dei cani sequestrati dai Nas sono a carico del tribunale (in quanto corpo del reato), mediante l’asta il tribunale stesso tenterà di recuperare quanto speso in questi giorni; stando alle indiscrezioni, la base d\`asta dovrebbe essere di 100 euro per cane. L’invito che arriva da parte delle associazioni animaliste interessate è di partecipare solo se realmente interessati e se in grado di dare garanzie per la tutela e la cura degli animali, che arrivano da allevamenti dell\`Est Europa e sono stati vittime di maltrattamenti: stabilire il loro effettivo stato di salute e il loro comportamento è complesso, c’è il rischio che molte persone “acquistino” un cane malato o aggressivo. I cani insomma non devono essere considerati regali di Natale da mettere sotto l’albero e, come si legge sul sito dell’Enpa, “è fatto assoluto divieto di cedere il cane a terze persone e farlo riprodurre”.






Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl