Botti di fine anno: un attimo di divertimento pu provocare tantissimo dolore.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane lancia un appello a tutti coloro che amano gli animali, ma anche a coloro che pur non amandoli li rispettano semplicemente perchè esseri viventi: da quest\'anno, rinunciate a sparare i botti di fine anno, pur essendo un\'antica tradizione e fonte di allegria e divertimento per tanti.

19/dic/2008 17.11.31 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Purtroppo l\`usanza dei botti di fine anno in Italia è particolarmente diffusa. Nonostante i numerosi appelli alla prudenza, ogni anno provoca moltissime vittime.

La Lega Nazionale per la Difesa del Cane lancia un appello a tutti coloro che amano gli animali, ma anche a coloro che pur non amandoli li rispettano semplicemente perchè esseri viventi: da quest\`anno, rinunciate a sparare i botti di fine anno, pur essendo un\`antica tradizione e fonte di allegria e divertimento per tanti.
Per far brillare le festività sarebbe auspicabile ripiegare sull\`uso di fuochi d\`artificio strabilianti ma silenziosi, è possibile organizzare spettacoli tanto luminosi quanto silenziosi,
Stando alle statistiche il numero di animali smarriti, incidentati e morti in seguito alla fuga dovuta al panico è pari o maggiore alle segnalazioni di abbandoni estivi.
Non utilizzare i botti sarà un segno di civiltà e sensibilità anche nei confronti di tutti gli operatori, in particola! r modo dei vigili del fuoco, che il primo dell\`anno devono adoperarsi per interventi di soccorso di animali rifugiatisi in ogni dove.

L\`animale in preda al panico e allo stress non risponde al richiamo ma fugge come impazzito quindi è bene seguire alcune regole importantissime:

-accertatevi che il vostro cane sia microchippato-iscritto all\`anagrafe canina-e abbia anche la medaglietta di riconoscimento con numeri di telefono validi;

-durante le passeggiate non slegate il cane dal guinzaglio;

-tenete gli animali, anche quelli che abitualmente vivono fuori, in casa o in un luogo protetto o rassicurante, dove non ci siano oggetti con cui muovendosi potrebbero ferirsi (es. garage);

-se rimangono soli potrete lasciare la radio o la televisione accesi per distrarli dai rumori esterni;

-non legate il cane a catena, potrebbe tentare la fuga rischiando di ferirsi gravemente o peggio, rimanere impiccato;

-non lasciate l! \`animale sul balcone, potrebbe cercare di saltar giù a rischio della vita;

-non lasciare porte o finestre aperte che possano permettere la fuga del vostro animale in un momento di panico o di terrore;

-non rafforzate la loro paura dei botti con un atteggiamento agitato, mantenetevi invece molto calmi, sereni e ignorate le loro manifestazioni di paura.

L\`uso dei botti spesso porta alla morte, dopo atroci sofferenze, migliaia di animali per spavento, ferite, assideramento.
A fine anno accendete il colore, fate chiasso con un brindisi e tanta musica per il buon umore, festeggiate tutelando la gioia e la sicurezza di tutti!!!

Per aiutare gli animali l\`Anagrafe animale privata italiana e Aper installeranno a breve una apposita sezione di consigli consultabile on-line agli indirizzi: www.anagrafeanimale.it, www.animalipersieritrovati.org





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl