Cairo - Australiano arrestato in Egitto per contrabbando di mummie

25/dic/2008 12.00.44 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Un cittadino australiano è stato arrestato all\`aeroporto del Cairo perche\` nel suo bagaglio nascondeva antiche mummie di animali. Secondo i funzionari aeroportuali, l\`uomo stave cercando di esportare clandestinamente le mummie di un gatto e di un ibis del terzo secolo a.C.
Nella sua valigia sono state trovate anche 19 figurine in terracotta delle divinità egizie Horus e Thoth. Accusato di contrabbando di antichità, l\`australiano rischia fino a 15 anni di carcere.
La mummificazione di animali, che personificavano divinità o forze cosmiche, era una pratica comune nella cultura egizia antica. Nei siti archeologici reperti simili sono stati trovati a migliaia. Gli animali più frequentemente sottoposti a mummificazione erano il gatto, l\`ibis e il falco.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl