No i cani a Pantigliate: comunicato stampa Lega Nazionale per la Difesa del Cane di Segrate

01/gen/2009 12.15.06 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Rendiamo noto che questa mattina la Lega Nazionale per la difesa del Cane, accogliendo l`appello di tantissime persone sensibili e preoccupate, ha adottato ufficialmente tutti i cani di proprietà del Comune di Sesto San Giovanni (MI), custoditi presso il rifugio di Segrate che avrebbero dovuto essere trasferiti presso il Canile “ Il Molino” di Pantigliate (MI).

Il Comune di Sesto San Giovanni, attraverso i suoi rappresentanti, ha ribadito più volte in questi giorni che il rammarico della Lega fosse legato a uno squallido discorso economico, dimostrando in tal modo di non comprendere, ancora una volta, malgrado “tutto”, l`operato e l`azione di sensibilizzazione e di informazione che la nostra associazione in questi anni ha portato avanti.
L`unico nostro rammarico è unicamente ancorato alla profonda delusione rispetto a una totale mancanza di sensibilità di questo ente nei confronti di volontari le cui azioni mirano a tutelare il benessere degli animali e non cert! o ad alleviare detta Amministrazione dai suoi doveri.

L`adozione di questi cani da parte dei nostri volontari è stato un gesto generoso e comporta un aggravio sicuramente significativo sulla già difficile gestione del nostro Rifugio.
E per tutti i cani che verranno? Non resta che la consapevolezza che, dal primo Gennaio 2009, per i cani accalappiati sul territorio comunale di Sesto San Giovanni, “Il Molino” sarà il canile di riferimento e questo precluderà ogni nostro possibile futuro intervento.

Inoltre, l`intera vicenda è significativa in quanto delinea il preoccupante fatto che gli animali sono stati e sono considerati alla stessa stregua di oggetti da recapitare al \"migliore\" offerente.
E` ora che sia preclusa la possibilità di indire aste al ribasso, in linea con una Legge che sicuramente fu creata a tutela degli animali e non per favorire speculazioni e ulteriori maltrattamenti (Circolare Ministeriale-5/2001).

Mercoledì, 31/12/20! 08

Per maggiori informazioni
Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Tel. 02 26 10 198 / 02 21 37 864


AmiciCani aggiunge:
osa succede in Lombardia? Il Consiglio Regionale approva una legge importante per la tutela degli animali,
legge faro per il resto d`Italia e i comuni di Sesto San Giovanni e di Cornate d`Adda cosa fanno?
Invitano alla gara un privato che definire molto chiacchierato é un eufemismo e assegnano, guarda caso, proprio a lui la convenzione!
Cosa succede? Si ha la tremenda sensazione che si tratti solo di squallidi giochi di potere sulla pelle dei cani.
Siamo tanti gli animalisti del web, chiediamo il fermo intervento del Governatore della Lombardia per il rispetto delle leggi. Siamo decisi ed aggueriti, non ci arrenderemo facilmente.
NO A PANTIGLIATE

Tullia Colombo



Chiliamacisegua dopo avere segnalato con la penna rossa, un errore che vuole credere, forse compiuto in buona fede della Amministrazione Comunale di Sesto San Giovanni, si ritrova raccap! ricciata a constatare quanto sia vero il detto:”la mamma del cretino è sempre incinta”

Giuseppe Ripamonti , Sindaco di Cornate d`Adda , ha imboccato la strada senza luce, del risicare la tariffa più bassa per il mantenimento cadacane, dei randagi accalappiati sul suo territorio, convenzionandosi con un canile, quello di Pantigliate, che è un incubo ricorrente per ogni amante degli animali.

Chiliamcisegua ricorda ai Sindaci distratti che corre loro l’obbligo di applicare la Legge 281 del 1991, quella che tutela il benessere animale, non soggiacente alla regola del saldo.

Si tratta di vita, non di merce.

Succede proprio ora a Cornate d’Adda che geograficamente dovrebbe situarsi nel territorio lombardo, proprio ora che in Lombardia è avvenuto un fatto epocale reso, possibile dall’impegno del Il Gruppo Consiliare della Lega Nord che ha voluto fortemente l’approvazione di un importantissimo pacchetto di modifiche alla Legge Regionale Lombarda ! 16/2006 “Lotta al randagismo e tutela degli animali d’affezione”.Una s volta promossa dalla consigliera regionale Monica Rizzi, promotrice di queste modifiche che appaiono come uno strumento concreto per porre fine al business dei canili lager gestiti da imprenditori privati, fenomeno contro il quale quotidianamente si trova a lottare il mondo del volontariato.

- il divieto di esposizione di tutti gli animali di affezione nelle vetrine e all’esterno degli esercizi commerciali,

- il divieto di vendita di animali ai minorenni

- l’ obbligo di sterilizzazioni di cani nei canili sanitari

- la definitiva esclusione di imprenditori privati come possibili soggetti gestori di canili

E mentre Chiliamacisegua si augura che la decisione della Regione Lombardia sia di esempio e che senza indugi, venga al più presto, recepita anche da tutte le altre Regioni d’Italia e mentre il Sottosegretario on Francesca Martini richiama all’ordine i Comuni e i loro Sindaci, dimostrando quanto l’impegno del Governo sia attivo, v! igile e determinato a snidare i maltrattatori, gli inadempienti alla applicazione della Legge 281 del 1991 e i furbetti …del canilino, in tutta Italia, beh, questi politici copioni di Cornate d’Adda sulla falsariga dei colleghi di Sesto San Giovanni, che fanno?





Regrediscono, e poichè non sanno evidentemente fare ricerche precise, curate, attente, informative, decidono d`accatto, per l`appalto vinto al ribasso senza neppure consultare chesso, non diciamo il prevosto del paese che sa tutto di tutti, ma almeno Google?

Tutti folgorati dall’acquolina di un risparmio di pochi centesimi di euro, per ripartire da una situazione di disagio degli ospiti, universalmente riconosciuta in un canile, quello di Pantigliate, che se lo lascino dire, fa venire i brividi al solo nominarlo ai poveri cani, affidandosi ad un canile, come dire perlomeno chiacchierato?????????

Chiliamacisegua e il suo esercito, non ci stanno ed iniziano da ora una camp! agna di sostegno alla Leal

In allegato un articolo de La Pada nia









Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl