Lombardia - nuove norme contro randagismo e canili lager

Lombardia - nuove norme contro randagismo e canili lager Accolto pacchetto di modifiche alla Legge Regionale 20 luglio 2006, n. 16, cosiddetta "Lotta al randagismo e tutela degli animali d'affezione" approvato dal Consiglio Regionale della Lombardia lo scorso 16 dicembre 2008.

02/gen/2009 12.22.20 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Accolto pacchetto di modifiche alla Legge Regionale 20 luglio 2006, n. 16, cosiddetta “Lotta al randagismo e tutela degli animali d’affezione” approvato dal Consiglio Regionale della Lombardia lo scorso 16 dicembre 2008.

Con un unico emendamento, approvato all’unanimità e presentato in aula dal Consigliere Monica Rizzi (Lega Nord) ed accolto in particolare da Marcello Saponaro (Verdi), Carlo Monguzzi (Verdi), Sara Valmaggi (PD), Maria Grazia Fabrizio (PD) e da Stefano Zamponi (IDV), in Lombardia sono stati vietati l’esposizione di tutti gli animali d’affezione nelle vetrine e all’esterno degli esercizi commerciali e la vendita di animali a minorenni. E’ inoltre fatto obbligo ai Servizi Veterinari ASL di sterilizzare i cani direttamente presso i canili sanitari prima del trasferimento ai canili rifugio. Altra modifica che cambierà totalmente la gestione del “randagismo” in Lombardia è la DEFINITIVA ESCLUSIONE DI IMPRENDITORI PRIVATI COME POSSIBILI SOGGETTI GESTORI DI! CANILI.

Ricordiamo che le talune strutture sono gestite da privati senza scrupoli ed oggetto di attenzione da parte dell’autorità giudiziaria per le inaccettabili modalità con cui veniva svolto il servizio di ricovero degli animali. Numerose le segnalazioni effettuate anche in Lombardia dalle Associazioni animaliste e dagli stessi volontari che esercitavano la propria opera all’interno dei canili.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl