Cresce traffico cuccioli dall'Est

Stabile ma sempre allarmante il business legato alla gestione di canili lager e quello sui randagi che per la Lav garantisce agli sfruttatori di questi animali introiti stimati intorno ai 500 milioni di euro l\'anno, grazie a convenzioni con le amministrazioni locali per la gestione dei canili.

03/gen/2009 13.20.46 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Cresce il traffico di cani importati dall\`Est ed e\` fiorente quello di specie protette, con 500 mila cuccioli l\`anno importati illegalmente. Lo riferisce il rapporto annuale Zoomafie 2008 della Lav. Stabile ma sempre allarmante il business legato alla gestione di canili lager e quello sui randagi che per la Lav garantisce agli sfruttatori di questi animali introiti stimati intorno ai 500 milioni di euro l\`anno, grazie a convenzioni con le amministrazioni locali per la gestione dei canili.Il traffico illecito di fauna esotica protetta interessa circa un terzo di quello legale, con un business quantificabile in circa 500 milioni di euro l\`anno: avorio, pappagalli, tartarughe, ma anche caviale e farmaci cinesi contenti sostanze derivanti da animali protetti. Nuove minacce alle specie rare provenienti dai traffici illeciti via Internet che hanno conosciuto una rapida crescita negli ultimi anni. Onde evitare controlli, i trafficanti spediscono gli animali a casa direttamente! per posta. Coralli variopinti, belli e soprattutto costosi: un corallo con un diametro di dieci centimetri si vende a 3-400 euro.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl