Bari - Piazza vietata ai cani nel barese, il TAR annulla l'ordinanza

Bari - Piazza vietata ai cani nel barese, il TAR annulla l'ordinanza Il Tar della Puglia ha annullato l'ordinanza del sindaco di Corato (Bari), Luigi Perrone, che nell'agosto scorso aveva vietato ai proprietari di cani di portare i loro animali, anche se tenuti a guinzaglio e con la museruola, nella cosiddetta piazza dei Bambini, nel centro storico della cittadina del barese.

03/gen/2009 13.24.22 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il Tar della Puglia ha annullato l’ordinanza del sindaco di Corato (Bari), Luigi Perrone, che nell’agosto scorso aveva vietato ai proprietari di cani di portare i loro animali, anche se tenuti a guinzaglio e con la museruola, nella cosiddetta piazza dei Bambini, nel centro storico della cittadina del barese.

I giudici amministrativi (presidente Pietro Morea) hanno ritenuto che dall’istruttoria che ha portato all’emissione dell’ordinanza non emergano le «situazioni di eccezionalità ed imprevedibilità» che portino a «far temere emergenze igienico sanitarie o pericoli per la pubblica incolumità», così come è previsto dal decreto legislativo 267 del 2000 sul potere sindacale di emanare ordinanze «contingibili ed urgenti».

Il tribunale ha così accolto il ricorso presentato dalla Lega italiana dei diritti degli animali (Lida), dalla Lega anti vivisezione (Lav), Lega nazionale per la difesa del Cane e dall’Organizzazione internazionale protezione animali.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl