Incidenti domestici ed inconvenienti di stagione

Il rischio maggiore è che si ritrovino accaldati e quindi esposti in manieramaggiore agli sbalzi termici specialmente se i nostri amici a quattro zampe sono abituati a vivere sia in casa che fuori casa.

05/gen/2009 17.21.49 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ogni anno coinvolti oltre 6500 animali domestici.
Sono almeno 2.500 gli animali che vivono in casa con noi che sono vittime degli incidenti domestici.
In particolare in questo periodo di grande freddo dobbiamo stare attenti a non lasciare che i nostri cani e gatti dormano troppo vicino ai termosifoni e ai caminetti specialmenteoccorre evitare che loro siano esposti alle alte temperature in quanto l’ariacalda rischia di provocare seri problemi alla salute di fido e di micio.
Il rischio maggiore è che si ritrovino accaldati e quindi esposti in manieramaggiore agli sbalzi termici specialmente se i nostri amici a quattro zampe sono abituati a vivere sia in casa che fuori casa. Lo stesso vale per l’aria troppo secca che provoca irritazione alle mucose del naso dei nostri amici, inoltre l’esposizione dei gatti e dei cani alle alte temperature provocaaltresì il rischio della perdita del pelo e la pelle che perde acqua favorendofastidiose irritazioni cutanee che provocan! o prurito.
Ogni anno sono almeno millecinquecento gli animali vittime di questi incidenti domestici costretti in massima parte a ricorrere alle cure del veterinario, quindi il consiglio è quello di umidificare l’aria di casa ed in caso questi animali siano anziani,quando vengono portati all’aperto è buona cosa far loro indossare il cappottinoper non esporli ulteriormente alle correnti d’aria.
Purtroppo non ci sono solo gli inconvenienti di stagione, ma anche i veri epropri incidenti domestici, come le scottature, le bruciature, ma anche incidenti più gravi, come annegamenti o la morte per soffocazione che interessamolto spesso ai pesci contenuti nei piccoli acquari che spesso muoiono inseguito al rovesciamento ma anche moltissimi animali vittime di incidentiprovocati dai bambini con i quali vengono lasciati a giocare.
In particolarevale la pena ricordare che secondo le stime dell’associazione italiana difesaanimali ed ambiente (sui dati delle richieste di risarc! imenti fatte alleassicurazioni e alle indicazioni di un centinaio di v eterinari sparsi in tuttaItalia) sono almeno 1.300 ogni anno i cani che perdono la vita in incidentidomestici (compresi gli investimenti con auto e moto nelle adiacenze delle casedi proprietari), non esistono stime relative al numero dei gatti morti in incidenti domestici e stradali, certo che si tratta comunque di diversemigliaia. Vi sono poi segnalati un centinaio di cani mutilati a una o più zampe in quanto vittime di incidenti domestici.
Dato curioso infine quello cheinteressa una quarantina di segnalazione di gatti e almeno duecento cani che sono ricorsi in questi giorni delle vacanze di natale e capodanno alle curiedei veterinari in quanto vittime di indigestione per aver spesso mangiato cibi non consoni con la loro natura.
“Sono dati che fanno riflettere e che devono essere presi in seria considerazione specialmente da chi ha acquistato o ha adottato un animaledomestico in occasione delle feste di natale- ci dice Lorenzo Croce presidentenazionale AIDAA- in qua! nto gli animali domestici non sono assolutamente dei giocattoli, ma sono esseri viventi e senzienti che hanno delle emozioni esoffrono come noi, pertanto è importante avere la massima cura nella loroalimentazione, ma anche nella loro vita quotidiana.
Infine -conclude Croce- è importante in questo periodo seguire le indicazioni del proprio veterinario inmateria di comportamento e per le cure contro il freddo dei nostri amicianimali, tenendo conto delle diverse razze di cani e gatti e facendosi aiutaread individuare per loro quali sono le migliori necessità e se possono vivere meglio al freddo o al caldo per evitare che si ammalino, rischiando magarianche di morire”.






Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl