Acquistati 14500 cani in due mesi, l'Aidaa: attenzione agli abbandoni

Sembra un dèjà vu eppure, anche quest'anno, tra i regali più graditi dai bambini (e non solo) sotto l'albero c'è l'ottimo piazzamento dei cuccioli di cane.

10/gen/2009 13.30.18 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Un dono con la coda. Sembra un dèjà vu eppure, anche quest’anno, tra i regali più graditi dai bambini (e non solo) sotto l’albero c’è l’ottimo piazzamento dei cuccioli di cane. Almeno 14.500 quelli acquistati negli ultimi due mesi, secondo l’associazione italiana difesa animali (AIDAA). Un numero che supera almeno di una spanna i cugini meno fortunati adottati nei canili. Certamente, un amico a quattro zampe che con gli occhi racconta più di mille parole, è un dono speciale.

C’è un però: trascorsi i primi giorni in cui viene gestito più come un giocattolo che come un animale sociale, il rischio che quel bellissimo cucciolo tanto desiderato, ora diventi un impiccio difficilmente gestibile, è dietro l\`angolo. Tant’è che già si contano alcuni di questi cani abbandonati o riportati nei negozi dove erano stati acquistati con mille scuse.

«Per fortuna, la maggioranza delle famiglie che ha adottato o comperato un cucciolo di cane in realtà se le tiene ben stretto! . Il punto è che molto spesso non si sa poi alla fine come crescere e come integrare il nuovo venuto nella famiglia. Per questo motivo gli esperti comportamentisti di AIDAA hanno elaborato un decalogo su come educare il cucciolo” ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale AIDAA.

Ecco le 7 mosse da mettere in pratica per convivere con il cucciolo di cane acquistato a Natale:
1. Per essere ben educato il cucciolo non deve essere sottoposto a punizioni fisiche ne alla sottomissione.
2. Per ottenere l\`obbedienza è importante capire il suo linguaggio ed il suo carattere che da buon cucciolo è pieno di ardore e premure.
3. Il cucciolo necessita di vivere qualche ora al giorno libero ed all\`aria aperta e soprattutto non costringetelo a inutili lunghe ed estenuanti passeggiate con il guinzaglio.
4. Incoraggiate il suo desiderio al gioco, in particolare insieme ai bambini, avrete cosi un cane sempre allegro e disponibile e gioioso.
5. Mai lasciare! il cucciolo troppo tempo da solo in casa: ne soffre e rischia di comb inare guai.
6. La dieta deve essere divisa in più pasti al giorno per evitare difficoltà di digestione, se ha da due a otto mesi, servono tre pasti al giorno.
7. È consigliabile, dopo ogni pasto, pulire la bocca del cucciolo per evitare che si annidino fra le labbra rimasugli di cibo, che fermentando provocano cattivo odore e possono essere fonte di infiammazione.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl