Puglia - Ancora orrore...

Non si sa come sia potuta arrivarre a Ruggiano che dista comunque solo qualche km da Morciano.

11/gen/2009 19.20.32 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Atrocità nei confronti di un cane randagio a Ruggiano, frazione di Salve. Una cagna è stata trovata, riversa a terra i una pozza di sangue e con tre buchi in testa. L\`animale si era riparato in una corte di una casa disabitata.E\` intervenuta prima una volontaria animalista del posto poi raggiunta a breve da me stessa. Le condizioni della cagna sono apparse subito gravissime.Parte del sangue accunulato si riversava fuori dalle orecchie e dalla bocca, mentre la parte laterale del muso si gonfiava a dismisura. Lei, povera vittima di criminali, era riversa a terra con un occhio tumefatto,mentre l\`altro socchiuso indicava che era ancora in vita. Magrissima al limite della sopravvivenza,non si sa se per denutrizione o perchè malata magari di leishmaniosi era una cagna randagia accalappiata a Morciano a marzo del 2007 e fatta sterilizzare. Non si sa come sia potuta arrivarre a Ruggiano che dista comunque solo qualche km da Morciano. Magari seguendo qualche altro cane. E\` inter! venuta il medico della ASL, che non ha confermato la mia ipotesi di ferita da arma da fuoco. La sua ipotesi invece era che si potesse trattare di morsicatura di altri cani.
Guardate un po\` la distanza dei fori dai margini regolari, non possono corrispondere ad una azzannata, perchè i denti di un cane non sono in fila su una unica linea. mentre il cane continuava a perdere sangue, il quadro clinico si andava aggravando. Si è deciso allora di evirgli inutili sofferenze e lo si è addormentato.In un primo momento il vereinario aveva optato di trasportarlo nel canile di Alessano. Mi sono opposta fermamente spiegando che o si fanno le cose a dovere, cioè ricovero in una struttura idonea, in questo caso doveva essere una clinica per l\`immediato intervento chirurgico, visto l\`entità del trauma e le gravi condizioni o sarebbe stato solo un gesto di crudeltà sbattere in un box, a terra sul cemento e al freddo un animale agonizzante e magari ritrovarlo morto l\`indomani.Purtro! ppo in questesituazionise pur c\`è una piccolissima possibilità di sal vezza i sindaci non sborsano quanto occorre per l\`intervento, il ricovero e le cure. Questo è un problema che da sempre ha fatto porgere la domanda: ma l\`intervento sanitario per gli animali, cani e gatti in che cosa consiste? quali sono gli obblighi del veterinario ASL? e quelli dei comuni? i canili prigione esistenti non solo non sono idonei al ricovero per tempi lunghi di un qualsiasi cane, meno che mai per un cane ferito o malato. I tanto dichiarati canili sanitari sono soltanto falsi, inesistenti perchè non si differenziano di una virgola dagli altri box fatiscenti.
raffaelavergine@libero.it











Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl