Comunicato Ufficiale Gruppo Finelco - Lo Zoo di 105

Comunicato Ufficiale Gruppo Finelco - Lo Zoo di 105 Il Gruppo Finelco, editore dell'emittente Radio 105, si dissocia fermamente dalle affermazioni fatte dai conduttori della trasmissione "Lo Zoo di 105" del 12 gennaio 2009 con riferimento a maltrattamenti di animali.

13/gen/2009 22.24.51 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il Gruppo Finelco, editore dell’emittente Radio 105, si dissocia fermamente
dalle affermazioni fatte dai conduttori della trasmissione “Lo Zoo di 105”
del 12 gennaio 2009 con riferimento a maltrattamenti di animali.

Salva la libertà di espressione degli artisti nella determinazione dei
contenuti della trasmissione, l’editore sente il bisogno di condannare le
affermazioni dei conduttori con riferimento agli animali e ai trattamenti
che contrastano con i diritti degli stessi, all’uopo significando che
l’arbitraria iniziativa dei conduttori e stata assunta in trasmissione
diretta che non consente all’editore controllo preventivo.

Il Gruppo Finelco è un Gruppo di comunicazione che da oltre 30 anni,
attraverso tutti i propri media, si contraddistingue per la lotta alle
sevizie nei confronti degli animali e per il sostegno e la partecipazione a
iniziative a favore degli stessi. Finelco ha fondato l’associazione
PRONTOFI! DO e collabora quotidianamente con tutti gli organismi di tutela
degli animali come LAV, AIDAA, ENPA, LIPU, WWF, Lega del cane. Inoltre, caso
unico in Italia, ha di recente creato“Radio Bau”, un’emittente on-line
interamente dedicata agli animali.

Per tutti questi motivi Finelco non può condividere affermazioni come quelle
fatte nel corso della trasmissione “Lo Zoo di 105”.

Si segnala che ai conduttori del programma è stata inviata una lettera di
richiamo e altre sanzioni sono allo studio da parte dell’ufficio legale
della nostra Società. I conduttori stessi, una volta resisi conto della
leggerezza e della superficialità delle proprie affermazioni, si sono
impegnati a scusarsi personalmente e stanno contattando direttamente tutti
coloro che si sono sentiti offesi da tali dichiarazioni.




Milano, 13 gennaio 2009





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl