Segrate (MI) - Lettera del Direttore Sanitario del rifugio di Segrate al sindaco di Sesto San Giovanni

16/gen/2009 19.46.05 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Egr. Sindaco Oldrini,

mi sono deciso a scriverle dopo aver letto alcune sue righe che mi hanno fatto sobbalzare, sia per i contenuti, che galleggiano nel mare dei luoghi comuni , sia per alcuni artifici retorici che in genere vengono tirati fuori dal cilindro in situazioni dialettiche, in cui non si sa bene cosa obiettare a chi chiede rispetto anche per gli animali. Da un uomo di Sinistra mi sarei aspettato argomentazioni piu’ profonde e maggior sensibilita’non solo verso gli animali, ma soprattutto verso i Suoi cittadini amanti degli animali.
Vorrei infatti che mi spiegasse, se puo’ farlo, come mai quando si parla di soldi da spendere per i cani ( e anche Lei lo fa) c’e’ sempre qualcosa di piu’ importante da fare, e si parla di vecchi e bambini, ma non si parla di altre diecimila attivita’ che i Comuni annualmente sovvenzionano, ci si preoccupa di dover giustificare cio’ che si spende per i cani, temendo che si pensi che siano soldi sottratti ad altre attivita! ’ sociali.. Troppo facile chiudere le discussioni dicendo che ci sono cose piu’ importanti ed urgenti di cui occuparsi o su cui spendere. Un Sindaco deve farsi carico di tutte, le piu’ grandi e le piu’ piccole, con la stessa attenzione e cura: puo’ essere opera faticosa e a volte improba, ma deve comunque cercare di farlo. Un buon Sindaco si circonda appositamente di persone che possano supportarlo e rendergli meno gravosi questi compiti…..ma non voglio certo farle una lezione di come si amministri una Citta’.
Voglio invece chiarirle almeno in parte come si lavora al Canile della Lega per la Difesa del Cane di Segrate, di cui sono con orgoglio il Direttore Sanitario.
Ebbene, ogni cane (anche ovviamente quelli di Sesto) da noi ha una scheda sanitaria in cui vengono annotate tutte le terapie eseguite e le profilassi; annualmente viene eseguito un test sierologico per la Filariosi, viene effettuato un esame coprologico all’ingresso, ed ogni volta che sia necessario, v! iene vaccinato annualmente, viene sterilizzato chirurgicamente , e sop rattutto viene sottoposto a tutti gli esami laboratoristici o diagnostici necessari, come ecografie, radiografie e se necessario anche TAC. Questo perche’, sebbene a Lei possa sembrare strano, noi non abbiamo , insieme a molti altri, 7 cani del Comune di Sesto, ma abbiamo tanti animali che hanno una faccia, un nome, una storia clinica e caratteriale, e sebbene ognuno di essi sia diverso, ciascuno gode degli stessi diritti nella gestione e nelle cure. Questo puo’ sembrarle strano,come potra’ sembrarle strano che delle persone impegnino tempo e risorse economiche per gli animali dei canili, dedicando loro molto piu’ di quanto a volte dedichino a se stessi e alla propria famiglia. Ma si chieda come mai non si fa questa domanda quando nelle sue giornate piene di impegni incontra qualcuno che dedica altrettanto tempo o risorse ad altre attivita’ come andare in bicicletta, sciare, andare a funghi o a tartufi…..o alla filatelia e numismatica. Ma leggendo gli scritti di chi ama gli! animali li si descrive come animalisti integralisti, esagerati, violenti, aggressivi…ecc.ecc.
Non e’ pensabile che siano cittadini come altri che hanno una passione e la vivono con gioia quotidianamente, e giustamente si arrabbiano se dei politici che non dovrebbero dimostrare altro che gratitudine nei loro confronti, non solo non fanno mai una visita per vedere come stanno e vengono accuditi i “loro” animali, ma pensano bene di spedirli altrove, visto che si puo’ risparmiare qualcosa.
Ebbene,vengo al sodo: visto che, a quanto pare, il costo delle “mie” sterilizzazioni ha inciso considerevolmente nelle vostre decisioni, sento di doverLe chiarire come questo intervento venga svolto da me personalmente con l’assistenza di due Colleghi, uno che si occupa dell’Anestesia e uno che fa da “secondo” in chirurgia.
Di buon mattino , per prima cosa effettuo personalmente una visita prechirurgica con esami del sangue ( costo reagenti 10 euro)
pratichiamo una premedi! cazione,(acepromazino e/o diazepam e/o butorfanolo 1/5 euro)
dopo 30 minuti inseriamo un agocannula (1 euro)
induzione anestesia con Propofolo (5/15 euro sec peso)
fleboclisi con deflussore (2 euro)
terapia dolore con fentanyl in bolo e con pompa siringa intraoperatoria( 5 euro)
per la chirurgia utilizziamo tre suture riassorbibili polidiossanone monofilamento (15 euro)
Lame bisturi, garze,cappellini guanti e mascherine sterili monouso (10 euro)
Anestesia gassosa con miscela Ossigeno/Isofluorano (20 Euro/H)
Monitoraggio dell’anestesia con monitor cardiaco e capno/ossimetria
Terapia del dolore post chirurgia Buprenorfina fiale(1 euro)
Collare Elisabetta (2 Euro)
Terapia antibiotica peri e postoperatoria (15 Euro)
Non faccio le somme,e non le chiedo quanto dovremmo aggiungere per l’opera di tre Medici in un’ora e mezza di chirurgia.che utilizzano attrezzature di alto valore tecnologico (anestesia gassosa, monitoraggi elettronici, pompe per terapia del dolore), ecc .Per non parlare di 7 giorni di ge! stione nei box postoperatori. E pensi chela nostra associazione si fa carico di queste spese anche per i “Suoi” cani da oltre 10 anni , senza aver mai chiesto alcun contributo, limitando le nascite e rendendo in tal modo piu’ leggero il Bilancio del Suo Comune.
Le somme le lascio fare a Lei se ne ha voglia, ma credo che io al Suo posto mi chiederei come si possa eseguire lo stesso intervento chirurgico con 50 euro, credo che lei si chiederebbe come sia possibile che un intervento chirurgico fatto nel rispetto delle regole della Chirurgia moderna si possa eseguire con il corrispettivo di due pizze e due birre.
Se fosse il Suo cane, visto che ne ha posseduti, lo farebbe operare a cuor leggero da chi Le chiedesse 50 euro?
Non La sfiorerebbe il dubbio di stare per metterlo in mano al chirurgo di Maroncelli?
Non le verrebbe voglia di chiedere a quel Medico Veterinario quali provvedimenti intenda mettere in atto per rispettare l’asepsi e quale terapia del do! lore intenda applicare?
Un amministratore attento queste domande s e le pone quando si parla di costruire asili , scuole o ponti…..quando si parla di animali frettolosamente si mette una firma e via.
Non so se queste mie parole potranno portarle nuove riflessioni, ma almeno spero che La spronino a verificare veramente nel futuro il rispetto di quanto promesso dal vincitore della gara di appalto, dimostrando non solo la sensibilita’, ma anche il metodo che gli elettori si attendono da un’Amministrazione di Sinistra.
Con rispetto


Dott. Francesco Orifici
Medico Veterinario
Direttore Sanitario Canile Lega Nazionale Difesa del Cane di Segrate
Consigliere Comunale in Brugherio
Gruppo Misto-Brugherio Futura


Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl