SICILIA : TERRA ROSSA DI VERGOGNA!!!!

23/gen/2009 18.45.27 Ufficio Stampa L.I.D.A. Sicilia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
----- Original Message -----
Sent: Friday, January 23, 2009 5:42 PM
Subject: SICILIA : TERRA ROSSA DI VERGOGNA!!!!

 

 

 

 

SICILIA : TERRA ROSSA DI VERGOGNA!!!!

 

 

ALLA CORTESE ATTENZIONE DI

ENTI AMMINISTRAZIONI COMUNALI
sindaco@comune.aragona.ag.it; fvirone@comune.aragona.ag.it; fgandolfo@comune.aragona.ag.it;fcipolla@comune.aragona.ag.it;salongi@comune.aragona.ag.it; vbuscemi@comune.aragona.ag.it;pcaruana@comune.aragona.ag.it; info@comune.aragona.ag.it; rosalda.passarello@comune.agrigento.it; presidente@provincia.agrigento.it; sindaco@comune.agrigento.it;segreteriagabinetto@regione.sicilia.it; urp01@libero.it; ispettore.irv@regione.sicilia.it; dg.urp@asl1ag.it;segreteria.igiene.sanita@comune.palermo.it;gabsicurezza.pref_siracusa@interno.it;urp@ausl.enna.it;dirige@ausl3.ct.it;urp@ausl2.caltanissetta.it; dg.staff@asl1ag.it; urp@urp.comune.palermo.it; presidente@provincia.ct.it; provinciapa@libero.it;sindaco@isoladilampedusa.it;angela.maraventano@isoladilampedusa.it;antonino.colapinto@isoladilampedusa.it;scrivi@comune.portoempedocle.ag.it;sindaco@comune.palermo.it;urp.cataniainforma@comune.catania.it; info@comune.augusta.sr.it;direzionegenerale@ausl6palermo.org; info@asltrapani.it; direzione.generale@ausl8.siracusa.it;

ISTITUZIONI

r.brunetta@governo.it;martini_f@camera.it;urp@politicheagricole.it;
frattini_f@camera.it;urpminsalute@sanita.it;gianni.pittella@europarl.europa.eu;s.piazzo@lapadania.net; ferdi@lavabit.com; mancuso_g@camera.it;
a.alessandri@palazzochigi.it;segreteriaMinistroSacconi@lavoro.gov.it;
marco.mistretta@yahoo.it; info@chiliamacisegua.org;

 

La vita da queste parti, non vale niente. Gli animali sono “robba”, servono all’uomo perché ne disponga a suo piacimento.

Sono stracci di carne che vengono umiliano, torturati, ignorati.

Sono niente.

Pare non ci sia davvero, in Sicilia, ne rispetto morale, ne osservanza della Legge 281/91.

Le Istituzioni sono assolutamente inadempienti e l’impegno di poche anime sensibili che si fanno carico della loro sofferenza, è spaventosamente insufficiente.

Nonostante tanti aiuti in cibo e ripari (le ultime 20 cucce donate  dall’iniziativa “Scalda il mio Natale con una Cuccia”, 50 sacchi di cibo consegnati a Caltanisetta un mese fa come donazione della ditta Monge) purtroppo la situazione era e resta di piena emergenza;

Nessuna cura per nessuno di loro da parte dell’ASL;

Nessuna attenzione da parte dei media, sono mesi che scriviamo a tutti i giornali, ai tg, a Striscia,  alle Iene, a tutti e  nessuno si è accorto della gravità di  Ninfa e dei suoi cani ;

Nessun interesse da parte del Sig. Alfonso Tedesco, più che  Sindaco di Aragona, sindachetto fuorilegge, al pari di altri suoi colleghi italiani che hanno altro a cui pensare.

 

TESTIMONIANZA

“Ancora un orrore, ancora un inferno che inghiotte vittime ogni giorno, nel  più totale, assoluto menefreghismo.

Inconsapevoli del destino che li aspetta, la morte per stenti, freddo, fame o malattia,  8 cuccioli giocano timidamente, al freddo, con quei giocattoli donati tempo fa, da una persona di buon cuore.

Vedo 90 cani ammalati di rogna che si autolesionano e vedo Ninfa, la loro mamma, sempre più stanca, sempre più malata e che nonostante le terapie di chemio e di radio, non pensa a sé, ma sempre e soltanto a loro. I cani che i Comuni  e persone tanto responsabili, le buttano nel canile fatiscente e di fortuna che ha messo in piedi, lavandosene le mani.

Eliminando così il problema dalla loro coscienza.

Ninfa, una donna di 70 anni, che per i suoi concittadini,  ( si, i cristiani, quelli che si fanno il segno della croce ogni mattina e ogni sera e che  la croce, però,  la lasciano a lei),  puzza e per questo viene emarginata, è costretta a farsi chilometri a piedi, sotto il sole o sotto la pioggia, con i sacchi di cibo sulle spalle perché nessuno la vuole accompagnare in automobile.

Mi fa tenerezza. Mi assale la disperazione ma anche la rabbia.

E urlo questo grido disperato: AIUTATELA AD AIUTARE QUELLE POVERE BESTIE MALATE, AFFAMATE, FERITE!”

Chiliamacisegua  e chi rappresenta, fa sua la disperazione e chiede aiuti ed interventi immediati.

VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA,VERGONA, VERGOGNA!!!!!

Chiliamacisegua

www.chiliamacisegua.org

 

 

 

Sindaco di Aragona

 

CENTRO SINISTRA LISTA CIVICA

Alfonso Tedesco

info@comune.aragona.ag.it

 

 

 

ARAGONA-UN INFERNO DIMENTICATO

 22 gennaio 2009

 

 

Prima visita a casa di Ninfa: 2 cani adulti soffrono terribilmente in condizioni igieniche pessime. Se non curati urgentemente il loro destino è segnato purtroppo. Il cagnetto di piccola taglia ha invece un problema all’occhio destra. Avrebbe bisogno di una visita al più presto.

 

 

 

 



Una volta giunti in canile abbiamo trovato una situazione peggiore di ciò che ci aspettavamo…

 

 

Cani ovunque…Una femmina(vedrete nel video)in pieno accoppiamento con un maschio e con tanti altri che cercavano di montarla. Le sue grida strazianti sono ancora nelle nostre orecchie.

 

 

 

 

 

 

 …

 

 

 

 

 

Il quinto cane morto nell’ultimo mese Dopo 15 giorni il suo cadavere è ancora sotto questa lastra di plastica. Il lezzo della morte aleggia ovunque in un terreno che potrebbe invece essere il paradiso di questi animali con un po’ di buona volontà.

 

 

.

 

E’ impossibile descrivervi ciò che abbiamo visto ieri…Il cagnone nella foto di sinistra ha una ferita gigantesca tra collo e orecchie. L’immagine non rende perchè con uno sguardo commuovente ha raggiunto la sua cuccia e da lì non si è più mosso. Abbiamo chiesto a Ninfa di non stressarlo ulteriormente solo per fare una foto. La cagnetta di destra sembra un mostro creato per il cinema. La sua testa è completamente senza pelo e disseminata di croste. Ci ha ringhiato per tutto il tempo della nostra permanenza lì come a dirci: “Perché ci avete messo tanto a tornare…”

 

Nonostante tanti aiuti in cibo e ripari(20 cucce donate dall’iniziativa “ Scalda il mio Natale con una Cuccia” e 50 sacchi di cibo consegnati a Caltanissetta un mese fa come donazione della ditta Monge)purtroppo la situazione era e resta di piena emergenza.

Nessuna cura per nessuno di loro da parte dell’ASL…

Nessun’attenzione da parte dei media…

Nessun interesse da parte del “Sig. Sindaco Alfonso Tedesco”…

Assolutamente inconsapevoli di ciò che li aspetta, 8 cuccioli giocano timidi al freddo con quei giocattoli donati tempo fa da uno di voi…

 

 

Abbiamo acquistato del cibo x cuccioli e per gatti(a casa di Ninfa 3 gattoni non se la passano meglio)… 50 scatolette grandi perché Ninfa ama condire i croccantini rendendoli più appetitosi. E noi non avevamo nessuna intenzione di impedirle di concedere ai suoi cani quest’unico vizio…

C’è però una temibilissima novità rispetto all’ultima visita di Dicembre…

Ninfa è molto giù. Ricorderete le foto scattate in precedenza. Nonostante tutto Ninfa era sempre sorridente. Questo non è successo ieri…Ha solo accennato qualche sorriso ma è molto depressa. Ha freddo, è stanca! Non ha più alcuna fiducia che le cose possano cambiare. Sognava un rifugio come quello realizzato a porto Empedocle in modo da non doversi separare dai suoi amati cani. Oggi è disposta anche a vederseli portare via per qualsiasi destinazione purchè lontano mille miglia da Aragona.

Non ha più quello sguardo fiducioso che ricordavo…I suoi occhi sono pieni di gratitudine ma non crede più in noi. E’ da 6 mesi che aspetta una TV,un giornalista,un aiuto da parte delle Istituzioni. Le nostre promesse sono state vane. Non è cambiato nulla dalla prima visita di Luglio.

Lei vede morire i suoi cani ogni giorno. Continua ad andare a piedi per farli mangiare(dovrebbe spendere 6 euro per l’andata e 6 per il ritorno altrimenti).

Noi della L.I.D.A. Caltanissetta abbiamo deciso di portare subito via tutti i cuccioli e di ricoverare il più presto possibile il cagnone ferito.

Vorremmo(e ci proveremo)a fare lo stesso con i 2 cani affetti da sarcoidosi.

Cercheremo un’adozione per i 2 cagnetti di piccola taglia dopo averli fatti visitare accuratamente.

Sogniamo di poter pagare un operaio che accompagni la dolce vecchietta ogni giorno e la aiuti a tenere tutto pulito e asciutto per 4 ore al giorno.

Per fare tutto questo,ancora una volta e con tanto imbarazzo per ciò che accade nella mia bellissima terra, chiedo il Vostro aiuto…

 

 

Salvatore Colonna per aiuti, stalli e adozioni:  lidacaltanissetta@fastwebnet.it  telefono  334 2332583

Ninfa Gueli tel 092236346 cell . 3472491210

 

 

 

 

TESTIMONIANZA DI UNA VOLONTARIA

Settembre 2008 “…Come da 3 anni, anche quest'anno  ho  utilizzato parte delle  ferie, a fine luglio,per aiutare le povere anime che languono in ciò che sembra essere l'inferno siciliano degli animali e di chi li ama: l' Agrigentino. 

Ogni volta la prendo  peggio perché  dopo tutti gli sforzi fatti ti aspetti qualche miglioramento e invece solo sofferenza e morte, tanto da non riuscire quasi più  a mangiare nè a dormire  nel disperato e confuso tentativo di alleviare sofferenze, annaspare  freneticamente tra medicine e crocchette per questa valanga di vittime innocenti, molti dei quali corrosi da zecche, rogna, richettsiosi, Leishmaniosi, rachitismo, tumori, turbe mentali create dalla brutalità della bestia umana, ferite nella carne inferte su corpi pelosi innocenti..e così  affondi alienata inesorabilmente in una palude di frustrazione e impotenza che ti corrode completamente ..ormai ne sono ossessionata..

Il primo giorno sono andata nello pseudo non-canile di Aragona, tirato su con oggetti da discarica, dove  la signora  Ninfa GUELI , quasi ottantenne, malata di cancro ,indigente, non molto istruita,  mantiene in qualche modo, con la sola forza dell'amore e della disperazione, un centinaio di cani,  per i quali  ha patito tutto: fame, derisione ed è stata addirittura internata dopo il folle intento di darsi fuoco per attirare l'attenzione sui cani che tenta disperatamente quanto follemente  di strappare dalla malvagità... 

Le chiedo di raccontarmi tutto,perché  ancora posso ragionare e memorizzare, ancora non ho fatto la gita completa nel museo della sofferenza…

Lei racconta, ma dopo un po' la interrompo perché parla concitata e  in siciliano stretto, .ripetendo spesso  cose uguali…uguali come lacrime..ma due  frasi mi sono entrate come pugni: la prima di alcuni anni fa, l'altra recente:'ho chiesto aiuto per i cani , non soldi, solo cibo e cure , signorì,  mi hanno risposto che la soluzione era il veleno, gustose polpette avvelenate e il problema non c'è più' e l'ultimo Sindaco, che prima  ha promesso cibo per loro, sfugge e dice: 'Signò che ci fa ancora qui, che vuò' e lei : ' solo un po' di aiuto per i cani' e lui sogghignando: 'ma quali cani?!' …appunto: loro  sono NIENTE. E il niente non si cura, non si sfama, non si salva, non esiste!

 ..e non venitemi a dire che c'e' una legge...?!

Ho comprato e dato croccantini e antiparassitario a ombre di cani che attendono la morte  tra eternit, tappeti di zecche grandi come acini d'uva, topi, inedia,malattie e litigi per un tocco di pane...qualcuno ringhiava, qualcuno scappava attaccandosi alla rete per scomparire, qualcuno si faceva pipì sotto, e qualche scheletrino paradossalmente non voleva cibo ma solo coccole..a uno hanno segato i denti, a uno le orecchie, a un altro che stringe perennemente una pentola tra i denti, con lo sguardo perso,probabilmente tutto e, svolta per i fedeli, una la hanno abbandonata con il rosario legato stretto al collo.....e sì, perchè lì sono tutti ipercristiani!

 La  maggior parte di questi 'niente'è condannata in questa vita a conoscere solo una specie di campo di concentramento, dove  sguardi  consapevoli e arresi, ti accoltellano l'anima..

Qui,  a parte A. D. R. ed un paio di amici di Ninfa,non c'è nessuno del luogo che le dia una mano gratuitamente solo per amore, empatia o pietà,

addirittura per accompagnarla in macchina nei km che dividono casa sua dal canile, le chiedono soldi, e allora lei, quando non ne ha , va con i sacchi , spesso di pane, qualche volta di crocchette di Assunta, sulle spalle, nonostante pioggia, sole e terapie!!

Ho dato acqua e cibo mentre piangevo dall'impotenza e dalla frustrazione, lo stomaco grande come un chiodo, un vortice di rabbia e nausea…e le ho promesso che, non so come, ma avrei tentato di aiutare anche lei..Perché quando si vedono quei corpi e quegli occhi come profondi e vuoti  buchi neri di disperata triste inutile attesa, non si può scegliere , non si può far finta di non aver visto , se rimane un briciolo di umanità non ancora corroso dalla rabbia di appartenere a ciò che sembra essere l'unico errore della Creazione Divina. Ma avevo pochi giorni e li ho divisi andando anche dai canuzzi di  Assunta, dai randagini, filmando e fotografando  e facendo alcune riunioni animaliste..La sento al telefono molto spesso per i paradossali sviluppi che ha preso la sua storia dove al fine non c'è mai peggio, hanno sequestrato tutto sia terreno che i 'niente', hanno  microchippato  questi numerosi niente che ora hanno dei numeri ,e che continuano a morire di fame e malattie, riaffidato il tutto a lei in custodia giudiziaria e denunciata pure per maltrattamento di animali…

Grazie Asl, Grazie Polizia Municipale! Finalmente hanno fatto qualcosa!

Oddio, miracolo: riesco a ridere e piangere contemporaneamente…”

 Chi volesse donare (causale:”per Aragona”) potrà farlo attraverso:

 - BONIFICO BANCARIO da un conto corrente di qualsiasi istituto bancario indicando le coordinate bancarie :

a favore di:

L.I.D.A CALTANISSETTA, 

 IBAN

IT42P0316501600000701000580

presso:

IW BANK S.p.A.
Via Cavriana, 20
20134 Milano

 -CARTA DI CREDITO(server sicuro e certificato) cliccando sul seguente link:

 https://checkout.iwsmile.it/Pagamenti/?ACCOUNT=701000580&AMOUNT=&ITEM_NAME=%27per+Aragona%27&ITEM_NUMBER=009&QUANTITY=1&URL_OK=&URL_BAD=&FLAG_ONLY_IWS=0

  “causale già inserita automaticamente”

 -Assegno non trasferibile intestato a L.I.D.A. Caltanissetta

 L’assegno deve essere inviato al seguente indirizzo:

L.I.D.A. Caltanissetta

Via Cittadella,106- 93100   Caltanissetta

 Si consiglia l’utilizzo di spedizione Raccomandata o Assicurata

- Contante (in busta chiusa)  da consegnare presso i seguenti centri di raccolta fondi, allegando i dati necessari per l’invio della regolare ricevuta fiscale (Nome,Cognome,indirizzo postale):

 Puliti e Belli ( Viale Sicilia )

 Hobby Zoo (Via Leone XIII )

 

 



Nessun virus nel messaggio in arrivo.
Controllato da AVG - http://www.avg.com
Versione: 8.0.176 / Database dei virus: 270.10.12/1911 -  Data di rilascio: 23/01/2009 7.28
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl