Firenze - Dopo 12 anni va in congedo 'Eola', cane antidroga delle Fiamme Gialle fiorentine

24/gen/2009 18.08.52 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Dopo una onorata carriera, lo splendido pastore tedesco si godrà la meritata pensione. L\`appuntato scelto Russo continuerà ad occuparsi personalmente di lui.
\`Eola\`, cane antidroga della Guardia di Finanza di Firenze (nella foto), pochi giorni fa ha effettuato l\`ultimo sequestro di droga della sua onorata carriera: 40 grammi di hashish, che hanno consentito ai militari del Gruppo di Firenze di denunciare all\`Autorità Giudiziaria per il reato di traffico illecito di sostanze stupefacenti, un cittadino fiorentino in arrivo all\`aeroporto di Peretola.

Lo splendido pastore tedesco delle Fiamme Gialle fiorentine, che ha compiuto 12 anni lo scorso 19 novembre, è stato \`congedato\`, informa la Gdf in una nota, per godere della meritata \`pensione\`.

Nata nel 1996 presso il Centro Allevamento ed Addestramento Cani della Guardia di Finanza di Castiglione del Lago (Perugia), Eola si è specializzata come cane antidroga presso il centro addestramento di Intim! iano (Como) e dal 1998 è in servizio operativo presso l\`aeroporto \`Vespucci\` di Firenze.

Nei 12 anni di servizio prestato nella Gdf, Eola ha consentito di rintracciare e sequestrare oltre 100 chilogrammi di droga (fra hashish, marijuana, cocaina, eroina, kath ed ecstasy) nei confronti di 800 soggetti, di cui oltre 100 sono stati denunciati all\`Autorita\` Giudiziaria e i restanti alla Prefettura.

Per sottolineare il \`fiuto\` di Eola il suo conduttore ricorda un episodio del 2007 durante un normale posto di controllo istituito dalla pattuglia del \`117\`. Eola infatti è riuscita a far rinvenire oltre 2 chili di cocaina ben celata all\`interno dell\`imbottitura del sedile anteriore.

I militari inizialmente pensavano a un \`errore\` del cane, ma grazie alla sua insistenza e alla convinzione del suo conduttore hanno fatto procedere i militari a verificare l\`interno del sedile dentro il quale sono stati rinvenuti i due panetti di cocaina sigillati! alla perfezione all\`interno di una busta di caffè.

Il condu ttore di Eola, l\`appuntato scelto Rudolf Russo, continuerà ad occuparsi personalmente del suo fedelissimo cane anche dopo la pensione, in riconoscimento dei numerosi anni di servizio trascorsi insieme.






Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl