Fido va in settimana bianca con gli stivali anti-gelo. Boom di vacanze con l'amico a quattro zampe

Avvolto in un cappottino, il più fedele amico dell\'uomo, ora può contare anche sul gel anti-geloni, uno speciale unguento che si applica sotto la zampina prima di farlo andare sulla neve per prevenire le lacerazioni da freddo dei polpastrelli.

15/feb/2009 19.35.58 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Sempre più italiani decidono di non separarsi dall\`amato cagnolino nei periodi di ferie. Dai negozi specializzati molteplici rimedi per evitare che il cucciolo si raffreddi.
Vacanze da cani sulla neve. Anche Fido va in settimana bianca, con tanto di stivali anti-gelo. Sempre più italiani, abituati alla compagnia dell\`amico a quattro zampe, decidono di non separarsene nemmeno sulla neve. Con tutte le cautele possibili per evitare che il cagnolino si raffreddi.

Avvolto in un cappottino, il più fedele amico dell\`uomo, ora può contare anche sul gel anti-geloni, uno speciale unguento che si applica sotto la zampina prima di farlo andare sulla neve per prevenire le lacerazioni da freddo dei polpastrelli. Le zampine restano così isolate come se il cane indossasse degli stivali. \"In effetti - spiegano dal Superpetshop, negozio telematico specializzato per tutte le esigenze di Fido viaggiatore - è frequente vedere che il cane tiene sollevata una delle zampe alternati! vamente, soprattutto in presenza di neve e ghiaccio: non è solo il fastidio per il freddo, ma il ghiaccio e il sale possono causare piccole lacerazioni molto dolorose dei polpastrelli. E\` bene inoltre al rientro pulire le zampe prima che si lecchi da solo per evitare che ingerisca sostanze rimaste appiccicate\".

Dal cappotto al piumino, Fido in versione settimana bianca può contare anche su una speciale copertina che previene starnuti e bronchiti. \"Se il freddo è intenso con temperatura al di sotto dello zero, è meglio limitare i periodi in cui il cane rimane all\`esterno - raccomanda l\`esperto -. Anche se apparentemente, eccitato dall\`ambiente e dal gioco, non dimostra di essere a disagio, periodi troppo lunghi aumentano il pericolo di malattie gastroenteriche (diarrea) oltre che respiratorie (bronchiti), ma anche di dolori artrosici\". Meglio allora \"alternare periodi al caldo a quelli all\`esterno per ripristinare l\`equilibrio della temperatura interna\". ! Al termine della giornata sulla neve, Fido può tornare in albergo con i suoi padroni a bordo di un trolley appositamente studiato per le sue esigenze.






Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl