Somma Lombardo - Blitz della Forestale al canile Dog's Ground, trasferite le tigri

Somma Lombardo - Blitz della Forestale al canile Dog's Ground, trasferite le tigri Sono arrivati attorno alle 9 di questa mattina, giovedì 19 febbraio, gli uomini del Corpo forestale dello Stato al canile Dog\'s Ground di Somma Lombardo per portare via le 8 tigri custodite all\'interno della struttura e trasferirle in due centri specializzati, uno a Grosseto e uno a Sasso Marconi.

19/feb/2009 18.44.34 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Sono arrivati attorno alle 9 di questa mattina, giovedì 19 febbraio, gli uomini del Corpo forestale dello Stato al canile Dog\`s Ground di Somma Lombardo per portare via le 8 tigri custodite all\`interno della struttura e trasferirle in due centri specializzati, uno a Grosseto e uno a Sasso Marconi. Ad intervenire sono stati i Cites di Milano e Roma con personale specializzato nella protezione di animali in via d\`estinzione. Coordinate dal vicequestore aggiunto del Corpo forestale dello Stato Francesca Sapigni le operazioni all\`interno del canile di Lorenzo Fabris sono andate avanti tutta la mattina davanti ad una folta schiera di giornalisti e televisioni. In testa a tutti gli operatori di Striscia la Notizia, i primi ad aver \"scoperto\" il caso. Le tigri sono state caricate su appositi mezzi in grandi gabbie in legno senza ricorrere all\`uso di anestetici.

Il vice-questore Sapigni ha parlato di intervento dovuto per evitare il protrarsi del maltrattamento di qu! esti animali che, seppure ben curati e nutriti, non possono vivere in un ambiente così ristretto. Secondo l\`avvocato Simone Brusadori, legale dell\`azienda agricola, invece, questo intervento è una liberazione che arriva tardivamente dopo tanti anni di richieste respinte e di errori burocratici. A decidere il trasferimento degli animali è stato il pm di Busto Arsizio, titolare del fascicolo, Massimo Baraldo che ha revocato la custodia delle tigri, già a suo tempo sequestrate, intimandone il trasporto in strutture idonee. Al blitz, inatteso per i proprietari del canile, ha assistito anche l\`associazione animalista Oipa che aveva condotto una battaglia per il loro spostamento.















Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl