Napoli - Ennesimo bollettino di guerra dalle strade di Napoli...

Ci era stata segnalata la situazione di un cane incappato in una trappola, i suoi attributi maschili prigionieri e lui, ovviamente, dolorante...ma la scena che si è presentata ai nostri occhi è stata di una crudeltà estrema, di una efferatezza inaudita...un cane legato con del fil di ferro, il corpo avvolto come il budello di un salame e il filo...il filo passava anche attraverso l\'inguine e i suoi genitali!

21/feb/2009 19.49.28 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L\`ultimo, ma solo in ordine di tempo purtroppo, atto esecrabile, terrificante, sadico nei confronti di un povero essere indifeso...un cane nero, un cane di circa due anni, probabile vagabondo dalla nascita, abituato a conquistarsi un pezzo di pane o un po\` d\`acqua, un cane di taglia media, anonimo...
Quale preda migliore per i sadici, i violenti, i malati, i torturatori o forse più semplicemente i \"comuni mortali\" appartenenti al genere \"bestia umana\"?
Ci era stata segnalata la situazione di un cane incappato in una trappola, i suoi attributi maschili prigionieri e lui, ovviamente, dolorante...ma la scena che si è presentata ai nostri occhi è stata di una crudeltà estrema, di una efferatezza inaudita...un cane legato con del fil di ferro, il corpo avvolto come il budello di un salame e il filo...il filo passava anche attraverso l\`inguine e i suoi genitali!
Non riesco nemmeno a raccontarvelo nel dettaglio tanto barbara è stata la mano che ha potuto fare c! iò...ora il povero cane è ricoverato nell\`ambulatorio del canile, è stato sedato per togliergli la sua prigione fatta di fili, gli han fatto dell\`antinfiammatorio, dell\`antibiotico e poi dovrà essere operato, ricucito laddove il filo ha scarnificato, sul dorso...sull\`inguine...sui genitali...
inorridire è dir poco...pensare...pensare da quanto tempo questo cane è stato costretto così, ad espletare le sue funzioni corporee sotto tortura...20 giorni...20 giorni in quelle condizioni!!!
Ora Brando ha bisogno di cure ma fra un po\` avrà bisogno di riappropriarsi della sua dignità, della sua vita...sarà un cane bisognoso di amore e famiglia, di comprensione, di protezione...
Non chiediamo soldi per le cure, per questo ci pensa il Comune nel quale il cane è stato accalappiato. Chiediamo qualcosa di più importante per Brando...un\`adozione ma con la A maiuscola o almeno uno stallo e una persona vicina a riscattare la cattiveria umana che è stato costretto a subire.!

Brando sarà affidato a persone amanti degli animali disponi bili a controlli e a firma foglio di adozione.
Per adozioni: Pasquale 3933210334 oppure Antonella 3202318993
















Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl