Comunicato stampa AmiciCani - Ritrovamento Pointer a Parma

Comunicato stampa AmiciCani - Ritrovamento Pointer a Parma Ritrovamento Pointer a Parma: noi animalisti li abbiamo soccorsi, sono altri che li hanno abbandonati.

23/feb/2009 20.36.32 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ritrovamento Pointer a Parma: noi animalisti li abbiamo soccorsi, sono altri che li hanno abbandonati.
Il sottoscritto Luca Radici, in qualità di coordinatore del gruppo volontari AmiciCani di Parma, tiene a precisare e chiarire la questione del ritrovamento del Pointer a Parma, in quanto quotidiani nazionali, dietro a notizie a nostro parere completamente errate e prive di fondamento, continuano a sostenere calunnie e a non pubblicare la verità sul ritrovamento dei Pointer nelle vicinanze di Parma.

I fatti si sono svolti come segue: nella sera del 27 dicembre 2008 una signora ci ha chiamati al nostro numero di cellulare pubblicato sul nostro portale in quanto aveva trovato dei cani abbandonati a loro stessi in un campo nei pressi di Parma, chiedendoci quindi cosa poteva fare e dove portarli dato il tardo orario serale.

Sapendo che le strutture di accoglienza di cani abbandonati erano già chiuse, il sottoscritto ha consigliato a questa persona di portar! li a casa propria e di sistemarli temporaneamente al caldo, così la mattina seguente li avremmo portati presso il canile comunale Lilly e Vagabondo di Parma territorialmente competente e sapendola inoltre un\`ottima struttura, dotata di gabbie riscaldate.

Come la legge prevede è fatto obbligo a tutti, in caso di ritrovamento di cani, di rivolgersi al canile di zona per consegnare l\`animale. Ed è ciò che abbiamo fatto.

La mattina seguente, infatti, mi sono recato a casa della persona che la sera prima ci aveva contattati per portare i cani di razza Pointer presso detta struttura comunale, esponendo quindi denuncia di ritrovamento degli stessi firmata dalla persona che li aveva ritrovati.

In qualità di volontari e amanti di animali, siamo tenuti sempre a rispettare e far rispettare le regole principali di ritrovamento di un cane.

Sapendo della situazione di Ravenna del Sig. Guberti, dato che AmiciCani segue ogni caso animalista e raccoglie! giornalmente una rassegna stampa delle principali testate giornalisti che di maltrattamento animale, canili lager e abuso su animali, ho supposto che i cani trovati in mezzo a un campo potevano provenire appunto dall\`allevamento Guberti, ma non ne avevo assoluta certezza. Nei giorni successivi ho poi appreso che i cani erano intestati all\`allevamento di Giorgio Guberti, ma non ho mai capito sinceramente come mai testate giornalistiche abbiano sempre pubblicato che erano stati rubati e abbandonati davanti al canile, dato che la testimonianza della persona che li ha ritrovati abbandonati in un campo c\`è ed è stata firmata davanti ai miei occhi, quindi in presenza di un testimone che ha seguito i fatti personalmente dal giorno del ritrovamento.

Tutti i cuccioli e la femmina adulta furono portati al canile in condizioni vitali, come mai 7 cuccioli sono successivamente morti? quando e di che cosa? perchè il gestore del canile, sapendo che detti cani provenivano da una struttura posta sotto sequestro dai NAS fin da luglio 2008, non forni! sce spiegazioni a questo riguardo? Ci sono foto e referti medici che possono dare delucidazioni sulla condizione di vita patita nell\`allevamento di provenienza?

Il NIRDA di Roma che ha posto sotto sequestro le strutture di allevamento di Pointer avrà ben avuto elementi per aver operato il sequestro.

Rimango a disposizione per qualsiasi ulteriore chiarimento in merito sperando che non vengano pubblicate più menzogne e frasi calunniose nei confronti di associazioni che hanno solamente fatto di tutto per salvaguardare cani tenuti in condizioni estreme.

Quel che è certo è che gli animalisti hanno ritrovato i cani e li hanno consegnati al canile territorialmente competente. Mai li avrebbero abbandonati, ci domandiamo chi ha interesse a diffamare e a calunniare gli animalisti attribuendo loro colpe che sono di altri?

E\` molto facile discolparsi dietro persone che pensano solamente al benessere animale e non ad altri fini.

Luca Radici!
Coordinatore Gruppo volontario AmiciCani





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl