Cremona - Presto un'ispezione al canile di Cremona del Ministero

13/mar/2009 17.45.03 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
«Il 16 marzo mi incontrerò personalmente con il sottosegretario al ministero della Salute, onorevole Francesca Martini e parleremo approfonditamente della situazione del canile di Cremona» ha annunciato la presidente nazionale della Lega per la difesa del cane, Laura Rossi.

Giovedì 12 marzo, nel corso di un tavolo di lavoro a Roma, presso il Ministero, è stata prospettata l’ipotesi che «a Cremona » ha continuato la presidente nazionale «ci potrebbero essere delle ispezioni. Abbiamo portato tutta la documentazione e ne forniremo dell’altra. Noi desideriamo un confronto e una soluzione trasparente da parte anche del Comune di Cremona, soprattutto per quanto riguarda le persone che ad oggi stanno lavorando all’interno del canile e che fanno parte dell’associazione Zoofila Cremonese, di cui presidente e vice sono stati indagati. Una convenzione del genere a nostro avviso va interrotta. E questo non perché noi vogliamo entrare a gestire il canile: è un’onere, è faticoso ! doversi curare degli animali, ne sappiamo qualcosa visto che ne gestiamo tantissimi in giro per l’Italia. Vogliamo solo trasparenza».

E ancora; «Finchè c’è l’indagine in corso avrebbero dovuto sospendere la convenzione con questa associazione. Non penso che Nas e magistratura si inventino tutto. Nei giorni scorsi abbiamo avuto un incontro con tutte le associazioni animaliste di Cremona: troviamo giusto che si lavori insieme. Vogliamo solo che si trovi una soluzione equa, e vogliamo giustizia. Se davvero è successo qualcosa, sarà la magistratura ad accertarlo con le indagini in corso».

Il Comune intanto, sulla custodia del canile, risponde con 7 punti comunicati dal sindaco, Gian Carlo Corada, con una lettera al sostituto procuratore di Cremona, Cinzia Piccioni. «Ho mandato una lettera in Procura» ha confermato il primo cittadeino, «riguardante la custodia giudiziale del canile che mi è stata affidata». «Si tratta di mettere al corrente il sostituto procura! tore sull\`organizzazione e il funzionamento della struttura. Aspettia mo fiduciosi e ribadisco, come ha sottolineato il procuratore l\`altro giorno, che il Comune in questa vicenda non ha alcuna responsabilità».

Ed ecco i punti su cui opererà il Comune in accordo con l\`associazione Zoofila Cremonese e l\`Asl di Cremona. «Inibire l\`accesso alla struttura alle persone direttamente coinvolte nell\`azione giudiziaria in corso, di cui ci sarà data notizia da parte della Procura; attenersi scrupolosamente alle disposizioni contenute nella convenzione in essere per la gestione della struttura con particolare riferimento agli adempimenti a carico del gestore e di cui all\`articolo 3». Inoltre: «partecipare a cadenza bisettimanale e ogni qualvolta si ritenga necessario da parte del custode, agli incontri di verifica sull\`andamento delle attività e sulle problematiche di funzionamento della struttura; notiziare immediatamente e preventivamente il custode giudiziario in ordine alle necessità di intervento circa l\`abbattimento di animali per ! ragioni sanitarie che dovrà avvenire nello scrupoloso rispetto della normativa in essere».

Infine: «Fornire l\`elenco dettagliato dei dipendenti e dei volontari attualmente in carico e di quanti ne verranno impiegati da oggi in poi nella struttura: attenersi scrupolosamente alle indicazioni e modalità operative disposte dal servizio veterinario dell\`Azienda sanitaria locale di Cremona relazionando sull\`adempimento e sulle operazioni svolte, segnalare tempestivamente i casi di ingresso di animali in quanto abbandonati e/o consegnati alla struttura, nonchè i casi di richiesta di affidamento corredata di tutti i dati identificativi dei soggetti affidatari dell\`animale affidato e dell\`evasione della richiesta».





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl