Savona - ENPA, individuare le spiagge per gli animali

14/mar/2009 18.29.11 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L’abbandono di cani e gatti, prima delle vacanze estive, è certamente segno di inciviltà ma è favorito dall’assenza di servizi ed ospitalità nei luoghi di villeggiatura, malgrado le bandiere blu o le certificazioni ambientali di cui ormai si fregiano molti comuni rivieraschi. La realtà è infatti pesante per cane e padrone, con una selva di divieti di accesso in molte zone cittadine ed esercizi commerciali mantenuti da quasi tutte le Amministrazioni e malgrado non esistano nella vicina e simile Costa Azzurra.
La Protezione Animali savonese assegna quindi a quasi tutti i Comuni costieri, aggiungendovi l’Autorità Portuale di Savona, la bandiera nera dell’accoglienza animalista, ricordando le sue proposte, finora ignorate e che, tuttavia, ha riformulato anche quest’anno:
- L’individuazione di almeno una spiaggia libera, per ogni comune costiero, aperta ai cani; prevista dalla legge regionale del 2000 sulla tutela degli animali domestici, esiste solo a Pietra Ligure e Fin! ale Ligure. Meglio sarebbe (come accade in tutto il mondo) la liberalizzazione di tutte le spiagge, imponendo rigide norme di comportamento per evitare che gli animali arrechino fastidio a terzi.
- L’alleggerimento delle ordinanze comunali sulla circolazione dei cani in città, con l’eliminazione o la riduzione dei troppi divieti, come quelli di accesso alle isole pedonali, giardini pubblici, lungomari, bar e ristoranti (accolto finora solo dai Comuni di Finale Ligure, Spotorno e Loano).
- La promozione dell’accoglienza degli animali al seguito negli alberghi e campeggi, pur nel rispetto dei diritti altrui; Enpa ed associazioni alberghiere hanno stipulato un accordo al quale hanno aderito 650 alberghi.
- Il controllo, soprattutto nei giorni caldi estivi, dei parcheggi cittadini esposti al sole, per evitare che i cani vengano lasciati dentro le auto roventi (Ufficio provinciale diritti animali ed Enpa hanno installato decine di cartelli); il servizio, già svolto d! alle Guardie Zoofile Enpa, dovrebbe diventare routinario anche per la Polizia Municipale.
L’enpa savonese è stata la prima associazione in Italia ad impegnarsi per migliorare le vacanze di turisti con animali in Italia, ottenendo la possibilità di accesso agli animali in oltre 500 spiagge (ma solo 5 in provincia..), curando una rubrica di “lamentele” sul proprio sito internet (www.enpa.sv.it) ed offrendo il servizio Cane alla Pari.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl