Condanna esemplare per chi specula sui canili

16/mar/2009 10.25.01 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Condannato a sei anni e sei mesi di reclusione l\`imprenditore ed ex consigliere del Comune di Brindisi Giovanni Di Bella, implicato nella vicenda del \"canile degli orrori\" dove nel 1998 scomparvero 600 cani, per i quali il consigliere continuava a percepire le rette comunali.
La LAV, costituitasi parte civile, ha seguito per due anni il processo e ora esprime soddisfazione per la sentenza in quanto Di Bella oltre alla reclusione non potrà più contrattare con la Pubblica Amministrazione e non potrà più ottenere canili in convenzione. Condannato a due anni di reclusione anche il fratello Teodoro Di Bella, che collaborava alla gestione del canile. Giustizia è fatta!





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl