Randagismo - Martini: Rispettare la legge e le modalit di cattura

Randagismo - Martini: Rispettare la legge e le modalit di cattura Il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, interviene sul caso dei cani randagi in Sicilia, dopo che oggi a Modica, in provincia di Ragusa, è stata aggredita una turista tedesca (ora in gravi condizioni) nella stessa zona dove domenica è stato ucciso, sempre da un gruppo di cani, un bambino di 10 anni.

17/mar/2009 14.28.54 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, interviene sul caso dei cani randagi in Sicilia, dopo che oggi a Modica, in provincia di Ragusa, è stata aggredita una turista tedesca (ora in gravi condizioni) nella stessa zona dove domenica è stato ucciso, sempre da un gruppo di cani, un bambino di 10 anni. E mentre si procede all\`abbattimento dei cani, Martini contatta l\`assessore alla Sanità della Regione Sicilia e il Prefetto di Ragusa, ricordando loro \"le modalità di cattura degli animali nel rispetto delle leggi vigenti\".

In merito ai \"tragici accadimenti\" che si sono verificati in questi giorni in Sicilia, \"dove cani randagi hanno aggredito diverse persone e ucciso un bimbo di dieci anni\", il sottosegretario alla Salute nell\`esprimere \"la sua vicinanza e partecipazione al dolore della famiglia del bambino ucciso, e la sua costernazione per quanto accaduto\", ha appunto contattato oggi l\`assessore regionale Massimo Russo e il Prefetto di Ragusa Ca! rlo Fanara indicando loro \"le modalità di cattura degli animali nel rispetto delle leggi vigenti\".





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl