Ragusa - Abbattimento cani interrotto

17/mar/2009 19.32.48 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L’abbattimento dei cani randagi nel territorio del Comune di Scicli, deciso questa mattina dal Prefetto di Ragusa Fanara, è stato sospeso: ne dà notizia l’Enpa, Ente nazionale protezione animali, che conferma l’intenzione “di denunciare chiunque, a qualunque titolo, si è reso questa mattina responsabile della morte di cani”.

L’Enpa inoltre ringrazia il sottosegretario Francesca Martini “per l’efficace e decisivo intervento sul Prefetto”. L`Enpa chiede inoltre al ministro dell’Interno Roberto Maroni “un’attenta vigilanza in Sicilia affinché certe scelte non vengano prese da articolazioni dello Stato in violazione delle leggi nazionali”.

“Ora - secondo Enpa - occorre fare chiarezza sull’utilizzo dei fondi che il governo nazionale e quello regionale hanno stanziato in questi anni per far fronte al fenomeno del randagismo in Sicilia”. Il solo ministero della Salute, ricorda l’ente, ha erogato, dal 2003 ad oggi, circa tre milioni di euro; a questo stanziamento v! anno aggiunti i fondi regionali, ma “evidentemente queste risorse non sono state correttamente impiegate se in tutta la Sicilia il randagismo continua ad essere una emergenza regionale”.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl