Modica - Il sindaco ordina l'abbattimento dei cani randagi

18/mar/2009 16.01.00 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Prosegue la caccia ai cani randagi nella provincia di Ragusa. Le forze dell\`ordine sono mobilitate per catturare gli animali - meno di una decina, sembrerebbe, quelli ancora liberi - responsabili domenica scorsa della morte del piccolo Giuseppe Brafa, modicano di 10 anni, aggredito e ucciso in contrada Pisciotto, tra Marina di Modica e Sampieri, in territorio di Scicli, e del ferimento grave, ieri mattina, di una turista tedesca di 24 anni. Intanto, il sindaco di Modica, Antonello Buscema, ha emanato un\`ordinanza con la quale ordina \"l\`abbattimento da parte di tutte le forze dell\`ordine dei cani abbandonati di cui risulti la pericolosita\`, presenti nel territorio comunale\", a partire dalla localita\` balneare di Marina di Modica fino al confine con il territorio del Comune di Scicli. Il provvedimento e\` stato adottato di concerto con il competente ufficio veterinario. Ieri il prefetto di Ragusa, Carlo Fanara, a conclusione di un vertice aveva disposto l\`abattimento ! dei cani randagi pericolosi e liberi lungo il litorale di Scicli e di Modica, ma era stato fermato dal sottosegretario al Welfare Francesca Martini che aveva chiesto di dare priorita\` alla cattura e alla sterilizzazione. Il primo cittadino, pero\`, sembra volere andare dritto per la sua strada. Questa mattina al Palazzo di Citta\` il sindaco, nel corso di una conferenza stampa, ha replicato a quanto affermato dal sottosegretario Martini, la quale aveva accusato di inadempienze il Comune di Modica perche\` non aveva utilizzato un finanziamento di 50 mila euro per la realizzazione di un canile. \"Quei soldi - ha detto il sindaco - potevano servire forse per la realizzazione della recinzione; il progetto presentato dall\`amministrazione comunale di Modica nel 2006 prevedeva la costruzione di un parco canile su terreno messo a disposizione dal Comune con una spesa di un milione di euro. Non mi sembra - ha concluso il sindaco - che il finanziamento del ministero fosse adeguato ! al progetto stesso\".





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl