Marianna Buffa La vita è un dono, difendila. webmaster@poliziaecozoofilasicilia.it http://www.poliziaecozoofilasicilia.it webmaster@unionedemocraticasicilia.it http://www.unionedemocraticasicilia.it gruppo su facebook http://www.facebook.com/group.php?gid=46219076611#/group.php?gid=462190 76611 On mer 18/03/09 17:39, "Rifugio" sent: Cari amici Animalisti, ieri mattina il Rifugio del Cane Abbandonato della Favorita, che da anni gestiamo è stato sequestrato dal Nucleo Anti Sofisticazion i dei Carabinieri.

18/mar/2009 18.42.39 Corpo Polizia Ecozoofila AUD Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato del Sequestro Rifugio del Cane Abbandonato presso la Favorita di Palermo.

Marianna Buffa

La vita è un dono, difendila.

webmaster@poliziaecozoofilasicilia.it
http://www.poliziaecozoofilasicilia.it

webmaster@unionedemocraticasicilia.it
http://www.unionedemocraticasicilia.it

gruppo su facebook
http://www.facebook.com/group.php?gid=46219076611#/group.php?gid=462190 76611

On mer 18/03/09 17:39 , 'Rifugio' sent:

Cari amici Animalisti,

ieri mattina il Rifugio del Cane Abbandonato della Favorita, che da anni gestiamo è stato sequestrato dal Nucleo Anti Sofisticazion i dei Carabinieri.

NESSU N MALTRATTAMENTO E’ STATO RISCONTRATO e lo stato di benessere dei cani è stato riconosciuto perché  i cani come chi ci conosce sa bene, sono tenuti in ambienti sì f atiscenti ma con amore e rispetto massimo.

I nostri cani sono tutti dotati di microchip, le femmine sono tutte sterilizzate, escono ogni giorno dai box p er sgambare in grandi giardini, i malati sono curati e tutti  i cani rice vono croccantini ed acqua fresca ogni giorno.

Inutile raccontare il nostro dolore ed è inutile anche affermare che non ce l’aspettavamo. Prima o p oi sarebbe successo perché già da mesi i Carabinieri fanno il loro lavoro sequestrand o canili e rifugi non a norma.

E noi non siamo a norma, ma questo non è mai s tato un segreto per nessuno. Il Comune di Palermo, il Sindaco di Palermo, gli Asses sori competenti, l’ASL veterinaria, la Regione Siciliana, la cittadinanza e perfino nelle nostro sito e nelle nostre richieste d’aiuto inviatevi a mezzo mail e face book, e nelle interviste al nostro Presidente, non abbiamo mai nascosto né l o sfratto, né la mancanza di autorizzazione sanitaria.

Documenti  e domande in carta bollata e raccomandata con ricevuta di ritorno, possono testimoniare che da anni cerchiamo, purtroppo invano, di avere rinnovata la concessione dell’area in cui il Rifugio è nato ben 60 anni addietro e graz ie al quale migliaia di cani sono stati salvati da avvelenamenti, da maltrattamenti, da combattimenti, da abbandoni, e ancora tantissimi altri s ono stati dati in adozione.

Insieme alle nostre richieste di rimanere nel terreno da cui siamo stati sfrattati, abbiamo dichiarato gi� � da anni la nostra intenzione di mettere a norma il Rifugio, ristrutturandolo secondo i criteri previsti dalla legge. Abbiamo sviluppato, e le autorit� � competenti ne sono a conoscenza, un progetto per la ricostruzione del Rifug io: la nostra associazione è poverissima, ma con enormi sforzi personali e grazie ad una raccolta di fondi, eravamo sicuri di potercela fare.

Un ringraziamento grandissimo va al nostro Presidente, Elena La Porta, che d a vent’anni si batte per migliorare, riuscendoci, le condizioni del R ifugio della Favorita e del benessere animale non soltanto a Palermo ma in tutta < st1:personname productid="la Sicilia" w:st="on">la Sicilia, con un fortissimo apporto sia fisico, sia economico sia emotivo, e che oggi purtroppo sia tro va a dovere subire una denuncia penale.  Tutti noi volontari le stiamo acca nto in questo momento difficile.

Sicuramente non potremo più accogliere nessun cane non potendo più così assolvere a quella che da sempre è la nostra missione e che da tantissimi anni dà risposte alla cittadinanza sul fe nomeno del randagismo e alle richieste di aiuto di cittadini. </ p>

Il sequestro inoltre impedisce l’ingresso della cittadinanza al Rifugio, interrompendo purtroppo i l rapporto dei cittadini alla vita del Rifugio e dei cani che ospitiamo.

Il Rifugio infatti da anni, proprio perché riteneva di non dover nascondere nulla, è stato aperto al pubblico ogni giorno dell’anno.

A nostro malincuore sono interrotte le visite dei cani adottati a distanza.

Le adozioni devono assolutamente continuare, e se mai avete pensato di adottar e un cane da un canile, questo è il momento giusto! Le adozioni cont inueranno solamente nei giorni di mercoledì e venerdì dalle 15 alle 17 ed il sabato dalle 14 alle 17.

Pregh iamo inoltre tutti di non bloccare le donazioni perché i nostri 250 cani hanno ancora più bisogno d’aiuto. Noi volontari continueremo a recarci al Rifugio 365 giorni all’anno e continueremo ad accudirli come sempre ed ancora di più. Se è il c aso organizzeremo una manifestazione e ci lanceremo in una battaglia legale.

Al fine di non creare confusione, vi prego vivamente di rivolgere qualsiasi tipo di esternazione , commento e domanda soltanto a questo indirizzo mail rif ugiofavorita@libero.it e non per telefono o su facebook.

In allegato anche il comunicato stampa del nostro Presidente Elena la Porta.

Saluti.

Arianna Ferrante

Volontaria

Lega Nazionale per la Difesa del Cane �“ sezione di Palermo

Rifugio del Cane Abbandonato della Favorita

Viale Diana, 3 �“ Palermo

www.legadelcane-pa.org

 

 



Msg sent via ArubaMail- http://www.aruba.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl