Veterinaria - Preanestesia: ha un ruolo la sede di iniezione intramuscolare?

19/mar/2009 10.54.56 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alcune differenze nel grado di sedazione e di reazione dell\`animale sono possibili in base ai muscoli utilizzati.
In uno studio, dopo averne valutato il comportamento, si iniettava a 122 cani per via intramuscolare una miscela di acepromazina (0,25 mg/kg) e morfina (0,3 mg/kg) in una di quattro diverse sedi muscolari assegnate a caso (cervicale epassiale, tricipite brachiale, gluteo medio e quadricipite femorale).

Si valutava la reazione degli animali all\`iniezione; in seguito, si registrava l\`insorgenza di sedazione e la manifestazione di effetti collaterali dopo 10, 20 e 30 minuti, oltre alla reazione di ciascun cane alla cateterizzazione venosa.

La sedazione si verificava in maniera simile in tutti i cani dopo 30 minuti. Il grado di sedazione e l\`incidenza di effetti collaterali erano indipendenti dalla sede di iniezione, tuttavia il punteggio di sedazione dopo 10 minuti era inferiore nei cani che ricevevano l\`iniezione nei muscoli glutei. Il co! mportamento dei cani non aveva effetto sulla risposta alla cateterizzazione venosa.

I cani che ricevevano l\`iniezione nei muscoli posturali quadricipite e tricipite mostravano reazioni più marcate rispetto a quelli che ricevevano l\`iniezione nei muscoli non posturali cervicale epassiale e gluteo.

\"Effect of muscle injection site on preanaesthetic sedation in dogs\" A. Self, J. M. L. Hughes, D. A. Kenny, and R. E. Clutton. Vet Rec. 2009 164: 323-326

Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
mg.monzeglio@evsrl.it






Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl