Martini ai prefetti: pi rispetto per ordinanza sui bocconi killer

01/apr/2009 19.20.51 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il sottosegretario alla Salute richiama a maggiore attenzione anche nel rispetto della sanità pubblica.
Attuare l’Ordinanza che vieta l’utilizzo e la detenzione di esche o di bocconi avvelenati contro cani randagi. A richiamare l’attenzione è il sottosegretario alla Salute Francesca Martini, che ha inviato una lettera ai prefetti per sollecitarli a una pronta applicazione delle norme dell’Ordinanza ministeriale emanata il 18 dicembre 2008.

Nel quadro dell’emergenza randagismo, si legge in una nota del ministero, si è verificato «un incremento ulteriore dei fenomeni delittuosi legati allo spargimento di bocconi killer, volti all’avvelenamento di cani con correlato rischio per la salute pubblica, per la fauna selvatica, nonchè per l’ambiente». Da qui la presa di posizione della Martini, che ha inoltre invitato i prefetti a una rapida istituzione del Tavolo di coordinamento con le Forze dell’ordine e gli enti interessati.






Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl