Capua - Troppi cani randagi, nasce un centro di benessere animale

Capua - Troppi cani randagi, nasce un centro di benessere animale La giunta municipale ha approvato il progetto preliminare di realizzazione di un canile - rifugio- centro benessere da realizzarsi in località Cava Cavone.

15/mag/2009 10.29.10 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La giunta municipale ha approvato il progetto preliminare di realizzazione di un canile - rifugio- centro benessere da realizzarsi in località Cava Cavone. Nel corso degli ultimi cinque anni, l’analisi dei dati storici in possesso dell\`amministrazione comunale ha evidenziato che il numero dei cani randagi accalappiati sul territorio Comunale e ricoverati presso una struttura convenzionata ha registrato un costante incremento, con un conseguente aumento delle spese di mantenimento sostenute dall’amministrazione stessa.

LA SOLUZIONE - L\`amministrazione ha deciso di intervenire con la realizzazione di un centro completo. L\`assessore Marco Ricci in proposito dichiara: \"Nonostante l\`azione di accalappiamento e di ricovero, nonché di controllo e di monitoraggio del fenomeno di randagismo sul territorio, il numero di cani risulta tuttora elevato. Nonostante i ripetuti interventi di sensibilizzazione e di sanzione, continuano a verificarsi altresì comportamenti che vio! lano le leggi vigenti in materia, come l\`abbandono dei cani e il nutrimento dei randagi su suolo pubblico, con conseguente diffusione indiscriminata di rifiuti e di cibo. L\`amministrazione comunale dunque ha approvato un progetto complesso e completo, perché non si è previsto un semplice canile ma la struttura avrà anche una valenza sociale come luogo di adozione dei randagi, favorendo così una sorta di impegno “a distanza” per quanti desiderano un animale ma non possono tenerlo in casa. Sarà possibile infatti prendersi cura di un randagio che è ospite presso la struttura, senza doverlo accogliere in casa”.

IL SINDACO - \"E\` intento primario dell\`amministrazione Comunale - ha dichiarato il sindaco Antropoli - porre in essere le iniziative atte a risolvere il problema del randagismo sul territorio della città di Capua, quali campagne di sensibilizzazione e di prevenzione, campagne per favorire la pratica delle adozioni e, soprattutto, allestire una struttura di ! ricovero e di degenza sanitaria dei cani randagi accalappiati sul terr itorio comunale. Con l\`approvazione di questo importante progetto ci muoviamo in tal senso\".

IL CONSIGLIERE SALZILLO - “Desidero esprimere il mio personale compiacimento per l’approvazione del progetto preliminare di costruzione di una casa rifugio per randagi. Tale desiderio, evidenziato più volte dal sottoscritto all’attenzione dell’Amministrazione e mio personale impegno inserito nel programma elettorale presentato nelle elezioni comunali dello scorso 2006, trova finalmente accoglimento. È giusto riservare le dovute attenzioni ai randagi, preservando la loro incolumità, così come garantire la sicurezza del cittadino da eventuali aggressioni. Desidero ringraziare l’assessore Marco Ricci per l’impegno speso e per il costruttivo dialogo intessuto col sottoscritto, anche nell’accoglimento di mie personali riflessioni circa la realizzazione di un impianto all’avanguardia. La struttura disporrà di reparti veterinari, di aree da adibire all’osservazione sanitaria, un ! reparto cuccioli, un reparto finalizzato alle adozioni, la previsione di spazi verdi con arbusti e alberi, che specie in estate possono favorire il clima adatto per una struttura che diverrà luogo da visitare”.






Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl