Arezzo - Grazie a internet due denunce per traffico cani dalla Slovacchia

Arezzo - Grazie a internet due denunce per traffico cani dalla Slovacchia Aveva messo su un traffico di animali avvalendosi anche di internet la coppia denunciata per maltrattamenti dai Carabinieri del Nas di Firenze, nel corso di un\'operazione condotta con i militari di Monte San Savino (Arezzo) e il Servizio Veterinario della Asl n. 8 di Arezzo.

21/mag/2009 10.29.44 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Aveva messo su un traffico di animali avvalendosi anche di internet la coppia denunciata per maltrattamenti dai Carabinieri del Nas di Firenze, nel corso di un\`operazione condotta con i militari di Monte San Savino (Arezzo) e il Servizio Veterinario della Asl n. 8 di Arezzo. Si tratta di un uomo e una donna, B.M, di 38 anni, e A.R. di 31 anni.
Le denunce nei loro confronti sono scattate al termine di tre mesi di indagini, conclusisi con l\`esecuzione di una perquisizione nell\`abitazione di B.M. a Monte San Savino, nel corso della quale gli uomini del Nas hanno sequestrato sei cuccioli di cane razza Chihuahua, di eta\` inferiore ai tre mesi, trovati in un box in legno, allestito in una stanza della casa. I cuccioli erano giunti nottetempo dalla Slovacchia rinchiusi nel bagagliaio di un\`autovettura condotta da A.R. ed erano in procinto di essere venduti ad un prezzo variabile, in relazione al colore dell\`animale, da 700 a 1000 euro.
Secondo i Carabinieri, i potenzi! ali acquirenti venivano procacciati tramite internet da B.M. mentre A.R. procedeva ad introdurre i cuccioli di cane in Italia ogni 15 giorni, percorrendo oltre 1300 km e sottoponendoli a prolungato stress, visto che venivano trasferiti dalla Slovacchia all\`interno del bagagliaio dell\`autovettura. I militari hanno sequestrato anche i sei passaporti di cuccioli e un ulteriore passaporto relativo ad un cane gia\` venduto a un\`italiana; varia documentazione attestante l\`attivita\` illecita di commercializzazione; un personal computer. Il valore commerciale degli animali ammonta a circa 8000 euro. Gli animali sono stati affidati in custodia giudiziaria ad un canile della Provincia di Arezzo e sottoposti alle cure sanitarie del caso, ma due dei sei cuccioli, nonostante le cure sanitarie ricevute, sono morti ugualmente a causa dei maltrattamenti subiti.





Altre notizi e sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl