Caserta - La storia di Filippo frutto del nostro paese incivile

21/mag/2009 19.45.50 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Tante volte leggo di storie dei cani all’estero… mi arrabbio e firmo petizioni… poi penso che per tutto quello che ho vissuto in questi anni noi non siamo tanto diversi. Ho recuperato un cane con mandibola rotta a calci, un cane sparato, cani avvelenati, cani investiti e lasciati a terra a morire e quando andava bene cani con orecchie e code tagliate con le forbici o valanghe di cuccioli in strada.
Adesso mi ritrovo con un altro caso di incivilità: Filippo.
Filippo era un setter… bisogna parlare al passato perché adesso è quello che rimane di un cane.
Circa un mese e mezzo fa, mi avevano avvisato che un cane con la rogna girava per il paese (provincia di Caserta) e che bisognava fare in fretta perché le persone lo scacciavano per evitare che trovasse un posto fisso. Io ho cominciato a cercarlo ma non sono riuscita mai a trovarlo perché, come mi riferivano, era molto spaventato dalle persone che più volte gli avevano lanciato le pietre o l’avevano preso a bastona! te. QUESTO E’ il NOSTRO BEL PAESE.
Non sono riuscita a trovarlo fino a ieri… un signore mi ha chiamato dicendo che un cane in gravi condizioni si trovava in una stradina di montagna.
Quando sono arrivata lui ha cercato di scappare ma non si reggeva in piedi. Vedendomi con il cibo e l’acqua si è avvicinato… Ha divorato tutto in un secondo.
E’ disidratato e scheletrico ed ha problemi alla vista. Le zampe sono molto gonfie ed una in particolare è infetta. Ormai gli è rimasta sul corpo solo un po’ di peluria e tantissime croste. Filippo si è fidato e si è lasciato prendere.
Adesso è in clinica in provincia di Salerno. Gli hanno fatto subito una flebo e l’antibiotico per l’infezione alla zampa. Dovrà fare una serie di esami e restare in terapia fino a quando non recupererà un po’ le forze.
Questa è l’ennesima emergenza di questo periodo e siamo veramente al collasso. Abbiamo recuperato più di 20 cuccioli nell’ultima settimana. Abbiamo bisogno di aiuto perché ! non sappiamo più come sostenere tutte queste spese.
Chiunque desid eri aiutarci con le spese per Filippo può fare riferimento al numero di post pay 4023 6004 2773 6691 intestato a me Nadia Ucciardello, volontaria dell’Associazione O.N.D.A. (www.difesanimali.it)
Comunicateci sempre via mail il vostro versamento in maniera da potervi ringraziare prontamente per la vostra generosità. Se volete potete anche aiutarci inviando cibo o antibiotici: ceftriaxone, rocefin, keforal, icf vet, cefa-cure tabs.
Non ci lasciate soli perché siamo veramente in pochi!
Per contatti
Nadia
nadiau@alice.it
3402387888















Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl