AIDAA - Spiagge vietate ai cani: spuntano i divieti comunali illegali

AIDAA - Spiagge vietate ai cani: spuntano i divieti comunali illegali Nei mesi estivi sulle spiagge italiane spuntano come funghi i cartelli contenenti il divieto di portare il nostro amico peloso in spiaggia motivando molto spesso tale divieto con questioni di igiene pubblica.

23/giu/2009 20.24.55 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Nei mesi estivi sulle spiagge italiane spuntano come funghi i cartelli contenenti il divieto di portare il nostro amico peloso in spiaggia motivando molto spesso tale divieto con questioni di igiene pubblica. Orbene attenzione che almeno la metà dei divieti che spuntano nei mesi estivi seppur messi dalle amministrazioni dei comuni rivieraschi sono illegali. Infatti per poter vietare l\`ingresso ai bagnanti con fido al seguito occorre che i comuni emettano un\`ordinanza che preveda il divieto motivato, l\`estensione oraria di tale divieto e che la medesima ordinanza firmata dal sindaco, da un \`assessore delegato o dal comandante dei vigili urbani, e pubblicata sugli albi pretori dei singoli comuni, se manca solo una di queste indicazioni,l\`ordinanza non è valida. Ma non è tutto: infatti anche i cartelli che prevedono tale divieto devono recare sul retro il numero dell\`ordinanza comunale di riferimento e la data di scadenza.
Altrimenti se pure in presenza di una ordinan! za regolarmente firmata il divieto è da considerarsi nullo. Pertanto invitiamo tutte le famiglie ed i proprietari di cani che decidono di portare fido in spiaggia a verificare che esistano realmente le ordinanze e che i cartelli di divieto contengano le informazioni regolamentari altrimenti qualunque richiesta di allontanarsi dalla spiaggia con il proprio cane fatta anche dai vigili è illegale e ogni eventuale multa impugnabile davanti al giudice di pace e quindi contestabile senza essere preventivamente pagata.\"Invitiamo tutti i possessori di cani che decidono di portare i loro animali in spiaggia a verificare la regolarità dei cartelli di divieto e se possibile a fotografarli con il telefonino specialmente se sono illegali come nella metà dei casi che ci vengono segnalati- ci dice Lorenzo Croce presidente AIDAA- è importante anche fare un salto in municipio per vedere se esiste la relativa ordinanza
di divieto, sono molti infatti i comuni che si limitano a piantare i! divieti sulle spiagge e ad incassare le relative, salate,multe senza aver emesso ordinanze o senza aver messo i cartelli di divieto regolamentari. A fronte dell\`illegalità diffusa da parte delle amministrazioni comunali,occorre che i cittadini imparino a difendersi e a far valere i propri diritti fino in fondo. Se si trovano situazioni del genere chiediamo che ci vengano segnalate al servizio online segnalazionereati@libero.it di AIDAA meglio se con foto allegata in modo che anche noisi intervenga contro questi che non esito definire come divieti-truffa\".


Per info 3478883546-3926552051





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl