Roma - Vietati gli interventi per abbellire i cani

Ab bandono, maltrattamento, ta glio di coda e orecchie per fini estetici e in generale tutti gli in terventi chirurgici che genera no sofferenza, comprese l'asportazione di unghie e den ti.

07/ott/2009 16.03.15 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Tratta di cuccioli, fino a 15 mesi di carcere. Sanzioni penali per operazioni «estetiche» a coda e orecchie.
Mai più cuccioli clandestini. La tratta di cani, gatti importati in Italia per vie illegali subisce un duro colpo dopo l’approvazione di una leg ge severa in Consiglio dei mini stri. I trafficanti saranno puniti con pene severe, fino a quindi ci mesi di reclusione e anche più se gli animali hanno meno di otto mesi. È uno dei puntI fondamen tali del provvedimento propo sto dal ministro degli Esteri, Franco Frattini, per recepire una vecchia Convenzione euro pea. Diventano penali altri rea ti ai danni dei più deboli. Ab bandono, maltrattamento, ta glio di coda e orecchie per fini estetici e in generale tutti gli in terventi chirurgici che genera no sofferenza, comprese l’asportazione di unghie e den ti.

La legge dovrà essere esami nata da Camera e Senato ed es sere votata entro Natale, come ha annunciato Frattini: «La Convenzione riguarda milioni di famigli! e italiane. Solo negli ultimi undici mesi circa 70 mi la cuccioli sono arrivati nel no stro Paese illegalmente. Un fe nomeno di dimensioni inaccet tabili ». Sanzioni per i negozian ti che si prestano a vendere cuccioli senza certificato, ri schi di vedersi ritirare la licen za per i trasportatori.

Il provvedimento si inseri sce in un quadro di iniziative legislative a favore degli anima li che acquistano diritti propri di tutti gli esseri «senzienti». È appena stata presentata una sorta di testo unico su iniziati va del sottosegretario al Welfa re, Francesca Martini: «La rati fica della Convenzione firmata nel 1997 a Strasburgo è il risul tato della collaborazione col ministero degli Esteri. Vengo no introdotte importanti novi tà. In particolar modo, taglio di orecchie e coda diventano reati penali attraverso la modi fica dell’articolo 544ter del Co dice penale. Pene severe anche per chi porta in Italia cani o gat ti non identificati e sprovvisti di certificazione»! .

L’Associazione nazionale medici veterinari (Anmvi) at tende va da tempo: «Il traffico illegale non sembra avere in flessioni e abbiamo difficoltà a fronteggiarlo perché è causa di gravi problemi sanitari». Carla Rocchi, presidente dell’Enpa, Ente protezione animali descri ve una realtà drammatica: «Le frontiere sono un colabrodo. I cuccioli importati con viaggi faticosi per ogni via muoiono o si ammalano. Sono accompa gnati da falsa certificazione per essere venduti come prove­nienti da allevamenti italiani».
Margherita De Bac





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl