Svezia - Migliaia di conigli uccisi e bruciati per riscaldare case

16/ott/2009 15.36.10 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Migliaia di conigli catturati, uccisi e usati per riscaldare le case degli svedesi. Le associazioni animaliste sono sul piede di guerra, per questa pratica in uso a Stoccolma. I conigli randagi, che vivono indisturbati in varie zone della città, vengono catturati, per poi essere bruciati in una centrale ed essere convertiti in calore. Alcuni di questi animali sono stati abbandonati dai loro padroni, altri sono cresciuti in libertà.

Il caso è stato rivelato da un cacciatore, che si occupa di sparare ai conigli per conto dell\`amministrazione cittadina. Attualmente, nel centro della città, si stima la presenza di migliaia di questi animali. Quest\`anno ne sono stati catturati 3000 (mentre nel 2008 sono stati 6000). \"Sono un grande problema\", spiega il cacciatore, sottolineando come siano arrivati ad \"occupare\" anche i parchi delle zone più centrali. Una volta uccisi, vengono congelati e ritirati da una ditta.

\"E\` normale che queste carcasse siano usate ! per generare calore - continua il cacciatore - E, comunque, la ditta della quale ci serviamo si occupa anche di smaltire le carcasse di gatti, cervi, cavalli e mucche\". La centrale nella quale vengono bruciati gli animali si trova a Karlskoga, nella Svezia centrale. I responsabili della struttura si sono rifiutati di rilasciare dichiarazioni sul caso.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl