Australia - Frecce contro i canguri

24/ott/2009 19.27.11 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
l giudice: non poteva non sapere quanto crudele fosse il suo operato
Frecce contro i canguri, un anno in carcere
Condannato un giovane che, arco e tuta mimetica, si divertiva a puntare agli animali lasciandoli feriti
Un giovane di Melbourne, in Australia, è stato condannato oggi a 12 mesi di carcere per aver trafitto con un arco ad alta potenza quattro canguri. Secondo l\`accusa Justin Stavropoulos, di 27 anni, si avventurava nelle sue «battute di caccia» in tuta mimetica in un parco nella periferia di Melbourne. E aveva abbandonato due dei canguri colpiti ancora vivi, uno con una freccia attraverso il muso, poi morto nonostante lunghe cure, e un altro con la freccia conficcata in una coscia.
SENTENZA ESEMPLARE - Il magistrato Jennifer Grubissa ha condannato Stavropoulos per crudeltà verso animali e per caccia di una specie protetta, dichiarando che solo una sentenza detentiva era appropriata come deterrente. «È inimmaginabile che l\`imputato non comprendesse! la crudeltà del suo operato», ha dichiarato. «Avrebbe dovuto sapere che, non essendo un tiratore scelto, le sue azioni non potevano portare ad un\`uccisione compassionevole per gli animali», ha aggiunto.





Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl