Lecce - Sequestrato canile di Galatina con locali fatiscenti

24/ott/2009 20.00.35 Associazione AmiciCani Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Operazione a largo raggio della compagnia di Gallipoli per il contrasto dei reati circa il maltrattamento degli animali. Sequestrato il canile municipale di Galatina e multati diversi negozia adibiti alla vendita di animali a Nardò, Gallipoli e Galatina.

Il 24 ottobre 2009, a conclusione di una predisposta attività coordinata a largo raggio, organizzata dal comando compagnia carabinieri di Gallipoli, finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati riguardanti i maltrattamenti sugli animali, iniziata alle prime luci del mattino e conclusasi in questo primo pomeriggio, svolta su tutto il territorio di competenza di questa compagnia, i militari delle stazioni di Galatina, Gallipoli e Nardò, in collaborazione con l’ASL – Sezione Veterinaria - di Galatina, Gallipoli e Nardò, hanno controllato nr. 2 canili, di cui 1 sottoposto a sequestro amministrativo e nr. 6 negozi di animali.

I comuni interessati in tale attività ispettiva sono stati Galatina dove è sta! to sequestrato il canile municipale, ubicato all’interno dei locali dell’ex mattatoio, nonché sono stati controllati nr. 2 negozi adibiti alla vendita di animali. A Gallipoli è stato ispezionato il canile già sottoposto a sequestro alcuni anni fa, oltre a nr. 2 negozi di animali. A Nardò sono stati controllati n. 2 negozi di animali.

L’attività di controllo ha permesso di evidenziare e far emergere svariate violazioni e mancanze di natura igienico sanitaria. Tra queste troviamo condizioni strutturali di alcuni locali non idonee e varie mancanze per scarsa igiene generale dei locali utilizzati per ospitare gli animali.

In particolare, il canile municipale di Galatina è stato veniva sottoposto a sequestro sanitario poiché sono state riscontrate diverse mancanze quali i box dove sono ospitati i cani si presentano in evidente stato di incuria strutturale (intonaco staccato dai muri, parti prive di piastrelle, cancelli abbisognevoli di manutenzione straordinari! a che potrebbero procurare delle ferite ai cani), parti di alcuni loca li si presentano pericolanti e con infiltrazioni d’acqua dal soffitto, sono ancora presenti diversi strumenti e attrezzature connesse alla vecchia attività di mattatoio ed inoltre mancano, per tutti i locali, i canali di scolo.

Per quanto riguarda i controlli sono state elevate sanzioni per un ammontare di circa 8.000 euro. Sono inoltre tuttora in corso accertamenti finalizzati a verificare il possesso delle autorizzazioni di alcuni depositi ricavati nei canili e nei negozi controllati.

All’attività di largo raggio sono state coordinate dal comando di compagnia di Gallipoli ed ha visto l’impiego di nr. 16 pattuglie tra autoradio e veicoli appartenenti alle stazioni di Galatina e Nardò, per un totale di 32 carabinieri, in collaborazione con personale veterinario delle ASL di Galatina, Nardò e Gallipoli.

Due canili controllati, di cui uno finito sotto sequestro, sei negozi di animali visitati a loro volta dai carabinieri della compagnia di Gallipoli! , varie violazioni riscontrate. E’ l’esito di un controllo a largo raggio condotto fra Galatina, la stessa Gallipoli e Nardò, in collaborazione con il servizio veterinario dell’Asl. Il procedimento più grosso, a Galatina, dove sotto sequestro è finito il canile municipale, collocato all’interno dei locali dell’ex mattatoio. Svariate le violazioni e le mancanze di natura igienico-sanitaria riscontrate, fra cui condizioni strutturali di alcuni locali non idonee e varie mancanze per scarsa igiene generale dei locali utilizzati per ospitare gli animali.

In particolare, il canile municipale di Galatina è stato sottoposto a sequestro sanitario dato i box dove sono ospitati i cani si sono presentati in evidente stato di incuria strutturale (intonaco staccato dai muri, parti prive di piastrelle, cancelli privi di manutenzione straordinaria, tali da rischiare di procurare delle ferite ai cani); parti di alcuni locali, inoltre, si sono fatti apprezzare, si fa per dire, perch! é pericolanti e con infiltrazioni d’acqua dal soffitto. Senza contare che erano presenti anche strumenti e attrezzature connesse alla vecchia attività di mattatoio e che mancano, per tutti i locali, i canali di scolo.

Sempre a Galatina, sono stati controllati due negozi di animali, mentre a Gallipoli i carabinieri hanno ispezionato il canile già sottoposto a sequestro diversi anni addietro, oltre ad altri due negozi. E sempre due attività di rivendita sono state ispezionate a Nardò. In totale, sono state elevate sanzioni per circa 8mila euro. Sono, inoltre, tuttora in corso accertamenti, finalizzati a verificare il possesso delle autorizzazioni, di alcuni depositi ricavati nei canili e nei negozi controllati.







Altre notizie sul sito http://www.amicicani.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl