Lettera al direttore - No al maiale OGM e clonato per ricerche

Lettera al direttore - No al maiale OGM e clonato per ricerche Gentile Direttore, abbiamo appreso della richiesta di autorizzazione presentata dal prof. Cesare Galli alla Regione Lombardia per un progetto che prevede la creazione di un maiale geneticamente modificato e la sua clonazione.

29/ott/2009 20.22.07 UNA Cremona - Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gentile Direttore,



abbiamo appreso della richiesta di autorizzazione presentata dal prof. Cesare

Galli alla Regione Lombardia per un progetto che prevede la creazione di un

maiale geneticamente modificato e la sua clonazione.



Il motivo addotto è la ricerca di cure per le malattie neuro-degenerative.



Si tratta di patologie molto gravi, per le quali è giusto indagare sulle cause e

cercare cure e soluzioni; purtroppo, però, la vivisezione e l’uso dei cosiddetti

“modelli animali” non può essere la strada giusta da perseguire. Si tratta di un

metodo cruento, crudele, anti-etico perché prevede l’uso di animali, esseri

viventi senzienti, ma anche inutile, non predittivo e non valido dal punto di

vista scientifico, come sempre più è affermato dagli esperti anche a livello

mondiale.



Quello che chiediamo come associazione animalista, ma attenta anche alla salute

umana, è che la vivisezione venga abbandonata e abolita, a favore dei metodi

sostitutivi che non prevedono l’uso di animali, ma solo di cellule e tessuti

umani.



Sul nostro sito (www.unacremona.it) è possibile trovare e firmare l’appello del

Comitato Scientifico Equivita che chiede alla Regione di non autorizzare questo

progetto né altri analoghi in futuro.



Cordiali saluti





---



Amministratore del sito www.unacremona.it

e Responsabile della Comunicazione

dell'Associazione UNA Cremona (Uomo-Natura-Animali)

comunicazione@unacremona.it



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl